BENVENUTO! Accedi in modo sicuro per un'esperienza di navigazione migliore
o
Logo OIP
Forum & Faq OIP Shipping Cost E-commerce
Non ci sono prodotti in carrello
Home - News - Prodotti Biologici - Senza Glutine o Lattosio
Spese di spedizione gratuite oltre i 120 euro ( Tabella completa spese spedizione ) .
>
>
>
Burro Zero Lattosio

Burro Zero Lattosio

Vendita online prodotti Dalla Torre tipici italiani; acquista Burro Zero Lattosio


Burro Zero Lattosio
Burro Senza Lattosio
Gusto intatto, senza problemi.
Decretato Sapore dell’Anno 2013 da una giuria di consumatori.

Da sempre ogni burro Dalla Torre è amato dai consumatori per il colore uniforme, il tipico profumo burroso, il sapore delicato, gradevole e rotondo al palato e la consistenza cremosa e spalmabile.

Il Burro Senza Lattosio Dalla Torre hanno in più la certificazione di Sapore dell’Anno per il 2013. I consumatori hanno decretato che questi il Burro Dalla Torre non ha eguali.


E i consumatori chiamati a giudicare, li hanno premiati.

Per il 2013, il Sapore dell’Anno è Dalla Torre.


Marchio: Dalla Torre

: 1

Domande ed esperienze Burro Zero Lattosio


Hai delle domande sul prodotto? Inserisci la tua domanda ( pubblica ) ti risponderemo il prima possibile
Utente Email
Domanda
A causa di numerosi tentativi di intrusione tramite software automatici dobbiamo chiedervi di inserire manualmente il codice di verifica che vedere nell'immagine nella casella a fianco:
V7SB
 



Informazioni, consigli, aggiornamenti e curiosità su Burro Zero Lattosio

CHE NE SAI TU DI UN CAMPO DI GRANO…Ricetta di Alfredo Iannaccone

CHE NE SAI TU DI UN CAMPO DI GRANO…Ricetta di Alfredo Iannaccone
Una pasta all’uovo della tradizione che da possibile protagonista di un primo piatto diventa un pane croccante: si trasforma nella componente di accompagnamento, calda e profumata, di un pesce fresco e particolare, un pesce non di mare ma di fiume, una trota salmonata gustosa e dalle carni colorate e non molto grasse, che cuoce al vapore di acqua “aromatizzata” alle erbe di primavera, quelle del nostro balcone, e viene poggiata, delicata e non invasiva nel gusto, su una crema speciale di patate gialle della Tuscia unite agli asparagi bianchi di Bassano. Una combinazione perfetta, arricchita dal profumo del timo fresco, da una nota di pepe nero, con il risultato di una vellutata dal gusto davvero eccezionale. Non manca una Cipolla Ramata di Montoro, con la sua dolcezza, a dare corposità e tono al composto. Infine l’affumicatura, che poi affumicatura non è: l’aggiunta di una nota decisa di foglie di the nero Lapsang Souchong, il the asiatico affumicato, dai sentori intensi di legno di fondo di besco, gli odori della soia. Un the eccezionale, che pestato a crudo non ha bisogno di acqua, ma viene usato in questo caso per aromatizzare le verdure. Perfetto con i sapori della terra (le patate e le cipolle) e del bosco (gli asparagi). Ed ecco la pasta: una pasta che non si comporta da pasta. Chi dice che un tagliolino all’uovo per essere buono deve essere solo cotto in acqua calda? Provate a friggerlo, a bassa temperatura (70 gradi) in un olio che cuoce due volte. Prima per qualche istante a 200 gradi con zenzero fresco, per assorbirne i sentori. Lo zenzero poi viene eliminato, l’olio viene fatto raffreddare, lo si porta a 80 gradi, si tiene la temperatura costante, e si immergono le “fascine” di tagliolini. Pochi minuti, si colorano, diventano profumati. E’ come mangiare un pane, dei crackers, dei grissini. L’abbinamento con pesce e patate ci sta da Dio. La trota infine cuoce al vapore, con la pentola di Bambù, in un’acqua profumata con menta e basilico, e condita con un filo di extravergine allo zenzero. Il nome del piatto? Un omaggio alla canzone di Battisti (immortale) per una creazione che ricorda per profumi e colori la “nuda terra”: una fascina di grano, le patate e le cipolle del campo, i fiori di timo. Il pesce di fiume, da pescare e portare a casa, e cucinare per tutta la famiglia, con i sapori di ciò che si è coltivato con passione e cuore, con la forza delle mani e il sudore della fronte…

RICETTA- 15/05/2013 - http://www.pasta-italiana.it/ ( Network O.I.P. )

NEVE DI LATTE...Ricetta di Alfredo Iannaccone

NEVE DI LATTE...Ricetta di Alfredo Iannaccone
Anticamente la crema chantilly, semplice quanto straordinaria ricetta della vasta pasticceria francese, veniva chiamata anche “Neve di latte”. La ragione è semplice: non ci sono uova, la panna di latte, la panna fresca, monta a neve con il solo aroma dello zucchero a velo e della vaniglia. Qui il titolo della ricetta gioca sul colore predominante, il bianco. Una crema chantilly un pò francese e un pò lombarda, con un innesto di mascarpone che regala un sapore straordinario all’abbinamento panna-zucchero a velo. La base è una frolla, morbidissima, tanto che si fa fatica a capire al palato che non sia un pan di spagna. La base è la farina di mandorle, delicatissima in cottura, con un punto di fumo molto basso. Vengono fuori delle mini tartellette, gustosissime, dove l’aroma delle mandorle regala un gusto particolare perfetto con una crema semplice ma “importante”. Sotto la chantilly c’è uno strato di zabaione a crudo. L’abbinamento panna-mascarpone-tuorlo ricorda i sentori del tiramisù. Il tuorlo monta a crema con lo zucchero e con l’immancabile aggiunta della marsala. Sta nascosto, sotto la crema più densa. Lo zabaione viene posto con un cucchiaino alla base della tartelletta di mandorle. Sopra con la sac-a-poche ecco la nostra “neve di latte”, bella da vedere, particolare al gusto. Il mascarpone ci piace, la sua acidità unita alla panna ricorda un pò la creme fraichè, ma decisamente più dolce. Decoriamo le nostre tartellette con frutti di bosco, che freschissimi lasciamo per 30 minuti nel congelatore. Li tiriamo fuori prima di servirli. E’ come gustare una granita di frutti di bosco: si sente la frutta, si sente il ghiaccio. E’ bello il colore. Li aromatizziamo prima di decorare le tartellette, che nel frattempo avevamo lasciato in frigo già con le due creme, con un liquore, sempre francese, al lampone. Lo Chambord. Il viaggio vi piacerà: la delicatezza di una frolla di mandorle, lo zabaione, la dolcezza particolare della panna con il mascarpone, la frutta servita freddissima, con gli aromi di un liquore al lampone che lasceranno un bel “ricordo” al palato.continua..

RICETTA- 22/03/2013 - http://www.prodottiesaporiregionali.it/ ( Network O.I.P. )

MILLEFOGLIE DI GNOCCHI ALLA ROMANA-Ricetta di Alfredo Iannaccone

MILLEFOGLIE DI GNOCCHI ALLA ROMANA-Ricetta di Alfredo Iannaccone
Una straordinaria ricetta di “scuola romana”, degli splendidi gnocchi di semolino, con un pizzico di fantasia e una discreta manualità, con un particolare taglio a metà cottura, si trasformano in una millefoglie di gnocchi alla romana. Più sottili dei normali gnocchi, capaci di stare alla perfezione l’uno sull’altro, con un intramezzo di una besciamella particolarissima e di una verdura “di bosco” versatile e gustosa. Non mancano giochi di colore e quel tocco di “food design” indispensabili per trasformare una ricetta di grande tradizione in un piatto di alta cucina. Destinato a stupire, a lasciare il segno. La preparazione è quella normale degli gnocchi alla romana ma fino a un certo punto. Quando cioè bisogna “tirare” fuori dal forno gli gnocchi appena asciugati, quindi con un minimo di consistenza, ma non cotti. Si poggiano su un tagliere e si dividono a metà longitudinalmente. Sarebbe stato impossibile infatti, in partenza, con la semola cotta nel latte davanti, formare con i classici coppa pasta sfoglie di gnocchi così sottili. Il condimento è semplice nella preparazione ma come sempre particolare nel concetto: una besciamella di Castelmagno d’Alpeggio, unita a delle punte di asparagi appena scottati in acqua bollente. Come una millefoglie il piatto si compone a caldo, fuori dal forno, e poi si serve immediatamente. Occorrono quindi rapidità di esecuzione e una discreta manualità.

RICETTA- 20/03/2013 - http://www.formaggioitaliano.com/ ( Network O.I.P. )

Tagliolini all'Uovo con Tartufo Caponi al Burro e Culatello

Tagliolini all'Uovo con Tartufo Caponi al Burro e Culatello
Ingredienti per 4 persone 250 gr. Tagliolini all'Uovo con Tartufo Caponi 100 gr. Burro senza lattosio "Dalla Torre" 50 gr Burro al Tartufo Bianco - Extra "Savini Tartufi" 150 gr. Culatello di Berlinghetto "Al Berlinghetto" Olio Extra Vergine di Oliva Gradassi Sale integrale di Trapani "Oro di Sicilia"

RICETTA- 05/03/2013 - http://www.pasta-italiana.it/ ( Network O.I.P. )

Acquista

Burro senza lattosio - 200 gr.
3.80 €
Iscriviti per ricevere la prossima promozione riservata ai soli iscirtti su Burro Zero Lattosio
Indirizzo email
 

Bancale 250 Kg. ( o più ) di prodotti misti. Acquista a prezzi interessanti con sconto del 18%

Burro senza lattosio - 200 gr.
3.80 €

OIP S.R.L.

La più grande boutique del cibo ITALIANO di qualità ad un prezzo equo.
MAGAZZINO DI SPEDIZIONE: Via Nicolò Copernico 5/7 - 25020 Flero ( BS )
C.F./P.IVA/Reg. Impr. Brescia: 03443730985 - REA: BS 534780 - Capitale Sociale Euro 80.400,00 Interamente versato

Tel.: +39.0303581121
Email: info@soloprodottiitaliani.it - PEC: info@pec.soloprodottiitaliani.it

Il Progetto

Lingue/Languages
Lingue/Languates project OIP

Visitatori del giorno: 2002


ECOMMERCE CERTIFICATO
ECOMMERCE CERTIFICATE

E-Commerce Certificato

PAGINE CIFRATE HTTPS
ENCRYPTED HTTPS PAGES

I installed a Let's Encrypt certificate on our website
I installed a Let's Encrypt certificate on our website.

PAGAMENTI SICURI
SECURE PAYMENT METHODS

Secure Payments
Pay with PayPal

CORRIERI SPECIALIZZATI
COURIER SPECIALIZED

Currier for OIP