SIAMO SEMPRE APERTI SPEDIREMO DURANTE TUTTO IL PERIODO NATALIZIO
BENVENUTO! Accedi in modo sicuro per un'esperienza di navigazione migliore
o
Logo OIP
Forum & Faq OIP Shipping Cost E-commerce
Non ci sono prodotti in carrello
Home - News - Prodotti Biologici - Senza Glutine o Lattosio
Spese di spedizione gratuite oltre i 120 euro ( Tabella completa spese spedizione ) .
Festaggia il Natale con il Franciacorta Il Mosnel -35% di Sconto   |   Flos Olei 2018: l'olio gardesano di Comincioli tra i 6 migliori del mondo
>
>
>
Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.o.p. - Masseria dello Sbirro

Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.o.p. - Masseria dello Sbirro

Vendita online prodotti Masseria dello Sbirro tipici italiani; acquista Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.o.p. - Masseria dello Sbirro


Piennolo del Pomodorino del Vesuvio D.o.p. - 1,5 Kg. confezionato
20.00 €
Piennolo del Pomodorino del Vesuvio D.o.p. - 2 Kg. confezionato
25.00 €
Piennolo del Pomodorino del Vesuvio D.o.p. - 3 Kg. confezionato
36.00 €
Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.o.p. - Masseria dello Sbirro
I pomodori prodotti dai fratelli Carlo e Lorenzo, sono confezionati nel tradizionale “Piennolo” e trasformati in passata, e pomodorini in passata. La passione con cui è stata intrapresa questa attività scaturisce da un profondo legame della famiglia con il territorio e le sue eccellenze, la volontà delle nuove generazioni, è, di valorizzare tali prodotti e farli conoscere in tutto il mondo. Masseria dello Sbirro sottopone i propri prodotti a severi controlli mirati a garantirne i più alti standards qualitativi. E’ grazie a questa politica, che l’azienda ha ottenuto la certificazione D.O.P. per il pomodorino del piennolo e ha dato il via alle procedure per ottenere la certificazione biologica.
La nostra passione ed i nostri sforzi danno vita ad un prodotto di eccellenza.
Gustandolo, siamo certi, proverete un’emozione particolare.

Pomodorino del Piennolo D.o.p.
Il pomodorino del “ piennolo” del Vesuvio deriva il suo nome dalla particolare tecnica adoperata per conservarlo nei mesi invernali.
Il sistema consiste, infatti, nell’intrecciare le “schiocche”, ossia grappoli di pomodorini, intorno ad uno spago di fibra vegetale, legato ad anello, ottenedo così il “piennolo”. Si avrà, così, la possibilità, durante l’inverno, di staccare i pomodori da consumare. I pomodori si coltivano nelle aree incluse nei terreni facenti parte del Parco Nazionale del Vesuvio, di natura, quindi, vulcanica, prevalentemente sabbiosi, poveri di sostanza
organica, acqua ed azoto, ma ricchi di potassio. Ciò, unito all’altitudine sul livello del mare, compresa tra i 150 ed i 450 metri, a cui vengono coltivati, e quindi, alle elevate escursioni termiche tra giorno e notte, garantisce l’inspessimento della buccia e la capacità di conservarsi a lungo mantenendo le bacche turgide.
La coltivazione inizia con la semina in semenzaio nel mese di febbraio ed il successivo trapianto a mano, incampo nei mesi di marzo ed aprile.
Successivamente seguono le fasi di, rincalzatura, cimatura, diserbo, legatura delle piante a paletti di sostegno e raccolta, eseguite rigorosamente a mano sia per la particolare tecnica colturale, sia per la disposizione tormentata dei terreni di coltura.
Tutto ciò porta ad una produzione particolarmente limitata, con rese pari a 100/120 q.li ad ettaro, ma con caratteristiche organolettiche di particolare unicità.
I frutti così ottenuti, hanno una forma inconfondibile, caratterizzati da colore rosso intenso, solchi laterali, la caratteristica punta detta “pizzo” nella parte inferiore ed una buccia particolarmente spessa e croccante.
Il sapore risulta dolce/acidulo con un retrogusto amaro, soprattutto per i pomodori conservati, che li rende adatti a caratterizzare numerose ricette della cucina napoletana, in cui viene utilizzato, oltre che fresco e conservato sotto forma di “piennolo”, anche trasformato in passata.
Il piennolo di circa 3 kg è confezionato in cartone in confezione regalo . : 1
: 1
: Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.O.P.


L'elenco degli ingredienti è visibile nell'etichetta / fotografia del prodotto o nella scheda testuale. Utile in particolare con riferimento alla consultazione dell' Elenco Allergeni come da Regolamento (UE) n.1169/2011



Domande ed esperienze Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.o.p. - Masseria dello Sbirro


Hai delle domande sul prodotto? Inserisci la tua domanda ( pubblica ) ti risponderemo il prima possibile
Utente Email
Domanda
A causa di numerosi tentativi di intrusione tramite software automatici dobbiamo chiedervi di inserire manualmente il codice di verifica che vedere nell'immagine nella casella a fianco:
H8G2
 



Informazioni, consigli, aggiornamenti e curiosità su Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.o.p. - Masseria dello Sbirro

Il "Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP" è uno dei prodotti più antichi e tipici dell'agricoltura campana

Il Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP è uno dei prodotti più antichi e tipici dell'agricoltura campana
Le peculiarità del "Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP" sono la elevata consistenza della buccia, la forza di attaccatura al peduncolo, l'alta concentrazione di zuccheri, acidi e altri solidi solubili che lo rendono un prodotto a lunga conservazione durante la quale nessuna delle sue qualità organolettiche subisce alterazioni. Tali peculiarità sono profondamente legate ai fattori pedoclimatici tipici dell'area geografica in cui il pomodorino è coltivato dove i suoli, di origine vulcanica, sono costituiti da materiale piroclastico originato dagli eventi eruttivi del complesso vulcanico Somma-Vesuvio. In quest'ambiente di elezione, la qualità del pomodorino raggiunge punte di eccellenza. Proprio la ricchezza in acidi organici determina la vivacità o "acidulità" di gusto, che è il carattere distintivo del pomodorino del Vesuvio. Ciò, oltre a derivare da una peculiarità genetica, è indice di un metodo di coltivazione a basso impatto ambientale e con ridotto ricorso ad acque d'irrigazione, che rende tale coltura particolarmente adatta ad un'area protetta, quale quella del Parco Nazionale del Vesuvio. Il "Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP" per le sue qualità è un ingrediente fondamentale della cucina napoletana e campana in generale, ed ha una grande versatilità in cucina.

ARTICOLO- 24/11/2017 - http://www.salsadipomodoroitaliana.it/ ( Network O.I.P. )

POMODORINO DEL PIENNOLO DEL VESUVIO D.O.P

POMODORINO DEL PIENNOLO DEL VESUVIO D.O.P
Questo straordinario pomodorino cresce a grappoli e tocca quasi terra. Tenetelo in un luogo fresco e appeso si conserva dai 4 hai 6 mesi . Il grappolo matura, cioè il pomodorino ha la caratteristiche di perdere lentamente l'acqua e di non marcire, proprio per la sua buccia spessa . Il sapore risulta dolce/acidulo, soprattutto per i pomodori conservati, che li rende adatti a caratterizzare numerose ricette della cucina napoletana, in cui viene utilizzato, oltre che fresco e conservato sotto forma di “piennolo”, anche trasformato in passata. Ecco perchè è ideale per spadellare pasta, ottimo con il pesce. Un'esplosione di polpa contenuta in una buccia spessa.

ARTICOLO- 29/09/2017 - http://www.salsadipomodoroitaliana.it/ ( Network O.I.P. )

Masseria dello Sbirro - Nuovamente Disponibile il Pomodorino del Piennolo del Vesuvio

Masseria dello Sbirro -  Nuovamente Disponibile il Pomodorino del Piennolo del Vesuvio
Il “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” è uno dei prodotti più antichi e tipici dell’agricoltura campana.Prodotto fresco, privo di conservanti, ottenuto dalla lavorazione a mano tipica dell’area vesuviana. Le peculiarità del “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” sono la elevata consistenza della buccia, la forza di attaccatura al peduncolo, l’alta concentrazione di zuccheri, acidi e altri solidi solubili che lo rendono un prodotto a lunga conservazione durante la quale nessuna delle sue qualità organolettiche subisce alterazioni. Tali peculiarità sono profondamente legate ai fattori pedoclimatici tipici dell’area geografica in cui il pomodorino è coltivato dove i suoli, di origine vulcanica, sono costituiti da materiale piroclastico originato dagli eventi eruttivi del complesso vulcanico Somma-Vesuvio. continua ....

ARTICOLO- 18/09/2017 - http://www.salsadipomodoroitaliana.it/ ( Network O.I.P. )

SCOPRI E ACQUISTA LA FRUTTA E VERDURA FRESCA ACCURATAMENTE SELEZIONATA

SCOPRI E ACQUISTA  LA FRUTTA E VERDURA FRESCA ACCURATAMENTE SELEZIONATA
Da nord a sud, l’Italia vanta una vasta produzione di frutta e verdura: clima posizione geografica delle varie regioni hanno permesso la produzione di svariate tipologie di prodotti ortofrutticoli regionali. Scopri e acquista la frutta e verdura fresca la trovi nella sezione "Frutta e verdura di stagione Ultimi arrivi Pomodorino del Piennolo D.o.p. Il pomodorino del “ piennolo” del Vesuvio deriva il suo nome dalla particolare tecnica adoperata per conservarlo nei mesi invernali. Il sistema consiste, infatti, nell’intrecciare le “schiocche”, ossia grappoli di pomodorini, intorno ad uno spago di fibra vegetale, legato ad anello, ottenedo così il “piennolo”. Si avrà, così, la possibilità, durante l’inverno, di staccare i pomodori da consumare. Ogni settimana Direttamente dalla Sicilia località Ribera Arance, Mandarinie limoni (Washington Navel - Brasiliane, Naveline) clementine, limoni. Oltre ad essere squisite, le arance contengono vitamina C che ci aiuta a combattere e prevenire i mali di stagione.

ARTICOLO- 18/11/2016 - http://www.prodottiesaporiregionali.it/ ( Network O.I.P. )

Il “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” è uno dei prodotti più antichi e tipici dell’agricoltura campana.

Il “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” è uno dei prodotti più antichi e tipici dell’agricoltura campana.
Il Pomodorino del Vesuvio viene apprezzato sul mercato sia allo stato fresco, venduto appena raccolto sui mercati locali, che nella tipica forma conservata in appesa -“al piennolo”-, oppure anche come conserva in vetro, secondo un’antica ricetta familiare dell’area, denominata “a pacchetelle”, anch’essa contemplata nel disciplinare di produzione della DOP. Le peculiarità del “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” sono la elevata consistenza della buccia, la forza di attaccatura al peduncolo, l’alta concentrazione di zuccheri, acidi e altri solidi solubili che lo rendono un prodotto a lunga conservazione durante la quale nessuna delle sue qualità organolettiche subisce alterazioni. Tali peculiarità sono profondamente legate ai fattori pedoclimatici tipici dell’area geografica in cui il pomodorino è coltivato dove i suoli, di origine vulcanica, sono costituiti da materiale piroclastico originato dagli eventi eruttivi del complesso vulcanico Somma-Vesuvio. In quest’ambiente di elezione, la qualità del pomodorino raggiunge punte di eccellenza. Proprio la ricchezza in acidi organici determina la vivacità o “acidulità” di gusto, che è il carattere distintivo del pomodorino del Vesuvio. Ciò, oltre a derivare da una peculiarità genetica, è indice di un metodo di coltivazione a basso impatto ambientale e con ridotto ricorso ad acque d’irrigazione, che rende tale coltura particolarmente adatta ad un’area protetta, quale quella del Parco Nazionale del Vesuvio. Il “Pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP” per le sue qualità è un ingrediente fondamentale della cucina napoletana e campana in generale, ed ha una grande versatilità in cucina. Accanto ai tradizionali spaghetti alle vongole e agli altri frutti di mare, gli chef locali si impegnano ad utilizzarlo in tanti altri piatti, tra cui una variante alla prelibata pizza napoletana. Prodotto fresco, privo di conservanti, ottenuto dalla lavorazione a mano tipica dell’area vesuviana.

ARTICOLO- 18/10/2016 - http://www.prodottiesaporiregionali.it/ ( Network O.I.P. )

Busiate Pastificio Campo con pomodorini del Piennolo e Bottarga

Busiate Pastificio Campo con pomodorini del Piennolo e Bottarga
Ingredienti Busiate Pastificio Campo 250 gr. Pomodorini e Passata di - Pomodorino del Piennolo D.o.p. - Lattina Bottarga di Tonno Bluefin 500/800 - Bottarga di Tonno Group 1 spicchio Aglio di Nubia Sale integrale di Trapani Olio extra vergine di oliva IGP toscano Monovarietale Leccino - Clivio degli Ulivi

ARTICOLO- 31/12/2014 - http://www.pasta-italiana.it/ ( Network O.I.P. )

Gemelli di Tumminìa Fastuchera con Pomodorino del Vesuvio D.o.p.

Gemelli di Tumminìa Fastuchera con  Pomodorino del Vesuvio D.o.p.
Ingredienti 500 gr. Gemelli di Semolato di Tumminìa Fastuchera Passata di Pomodorino del - Piennolo del Vesuvio D.o.p 10 Pomodorino del Vesuvio D.o.p. OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA TOSCANO NOVO FRANTOIO - La Cinta di Guido Ricotta di pecora salata stagionata 1 spicchio Aglio Rosso di Nubia sale Metete in padella olio extravergine di oliva Toscano Nuovo frntoio con lo spicchio di aglio di Nubia, fate scaldare e aggiungete i pomodorini del Piennolo del Vesuavio tagliati a metà, cuocete per 7/8 minuti, aggiungete la passata di pomodorino del Piennolo del vesuvio D.o.p. , salate e continuate la cottura per circa 15/20 minuti. continua.....

RICETTA- 26/11/2014 - http://www.salsadipomodoroitaliana.it/ ( Network O.I.P. )

Pomodorino del Piennolo D.o.p. Masseria dello Sbirro

Pomodorino del Piennolo D.o.p. Masseria dello Sbirro
Il pomodorino del “ piennolo” del Vesuvio deriva il suo nome dalla particolare tecnica adoperata per conservarlo nei mesi invernali. Il sistema consiste, infatti, nell’intrecciare le “schiocche”, ossia grappoli di pomodorini, intorno ad uno spago di fibra vegetale, legato ad anello, ottenedo così il “piennolo”. Si avrà, così, la possibilità, durante l’inverno, di staccare i pomodori da consumare. I pomodori si coltivano nelle aree incluse nei terreni facenti parte del Parco Nazionale del Vesuvio, di natura, quindi, vulcanica, prevalentemente sabbiosi, poveri di sostanza organica, acqua ed azoto, ma ricchi di potassio. Ciò, unito all’altitudine sul livello del mare, compresa tra i 150 ed i 450 metri, a cui vengono coltivati, e quindi, alle elevate escursioni termiche tra giorno e notte, garantisce l’inspessimento della buccia e la capacità di conservarsi a lungo mantenendo le bacche turgide. La coltivazione inizia con la semina in semenzaio nel mese di febbraio ed il successivo trapianto a mano, in campo nei mesi di marzo ed aprile. Successivamente seguono le fasi di, rincalzatura, cimatura, diserbo, legatura delle piante a paletti di sostegno e raccolta, eseguite rigorosamente a mano sia per la particolare tecnica colturale, sia per la disposizione tormentata dei terreni di coltura. Tutto ciò porta ad una produzione particolarmente limitata, con rese pari a 100/120 q.li ad ettaro, ma con caratteristiche organolettiche di particolare unicità.continua....

ARTICOLO- 11/09/2014 - http://www.salsadipomodoroitaliana.it/ ( Network O.I.P. )

Acquista

Piennolo del Pomodorino del Vesuvio D.o.p. - 1,5 Kg. confezionato
20.00 €
Piennolo del Pomodorino del Vesuvio D.o.p. - 2 Kg. confezionato
25.00 €
Piennolo del Pomodorino del Vesuvio D.o.p. - 3 Kg. confezionato
36.00 €
Iscriviti per ricevere la prossima promozione riservata ai soli iscirtti su Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.o.p. - Masseria dello Sbirro
Indirizzo email
 

Bancale 250 Kg. ( o più ) di prodotti misti. Acquista a prezzi interessanti con sconto del 18%

Piennolo del Pomodorino del Vesuvio D.o.p. - 1,5 Kg. confezionato
20.00 €
Piennolo del Pomodorino del Vesuvio D.o.p. - 2 Kg. confezionato
25.00 €
Piennolo del Pomodorino del Vesuvio D.o.p. - 3 Kg. confezionato
36.00 €

Il Pomodorino del Piennolo del Vesuvio D.o.p. - Masseria dello Sbirro è tornato disponibile da ieri, ma cosa rende questo piccolo pomodoro così speciale e diverso dalle altre varietà? Scopriamolo insieme! L'origine e la storia di questo prodotto sono antiche e testimoniate da diverse fonti letterarie. Una delle più autorevoli prove si trova nel libro "Degli ortaggi e la loro coltivazione preso la città di Napoli" pubblicato nel 1858 dallo scrittore Achille Bruni, nel quale l'autore scrive a proposito di questi pomodorini dal sapore molto intenso che si conservano fino alla primavera, a condizione che vengano legati in grappoli ed appesi per rimanere sospesi in aria. L'area di produzione del Pomodorino del Piennolo DOP include l'intero complesso vulcanico del Vesuvio, dalle appendici del vulcano fino quasi al livello del mare. Le caratteristiche del prodotto per rientrare nel disciplinare D.O.P sono: la tipica forma ovale che finisce con una punta, ma è la buccia ciò che lo differenzia maggiormente dalle altre varietà. Infatti dal momento che è molto più spessa della media, questo permette al pomodoro di conservarsi molto più a lungo, anche come conseguenza di un periodo di maturazione lungo che porta ad una maggior resistenza. Dato lo spessore della buccia questo pomodorino deve essere cucinato, perciò è l'ideale in un piatto di pasta ed in mole altre ricette Partenopee.
Fotografia caricata da OIP
OIP
19/09/2017 11:10:33
OIP S.R.L.

La più grande boutique del cibo ITALIANO di qualità ad un prezzo equo.
MAGAZZINO DI SPEDIZIONE: Via Nicolò Copernico 5/7 - 25020 Flero ( BS )
C.F./P.IVA/Reg. Impr. Brescia: 03443730985 - REA: BS 534780 - Capitale Sociale Euro 80.400,00 Interamente versato

Tel.: +39.0303581121
Email: info@soloprodottiitaliani.it - PEC: info@pec.soloprodottiitaliani.it

Il Progetto - Privacy Policies - Condizioni di vendita

Lingue/Languages
Lingue/Languates project OIP

Visitatori del giorno: 3229


ECOMMERCE CERTIFICATO
ECOMMERCE CERTIFICATE

E-Commerce Certificato

PAGINE CIFRATE HTTPS
ENCRYPTED HTTPS PAGES

I installed a Let's Encrypt certificate on our website
I installed a Let's Encrypt certificate on our website.

PAGAMENTI SICURI
SECURE PAYMENT METHODS

Secure Payments
Pay with PayPal

CORRIERI SPECIALIZZATI
COURIER SPECIALIZED

Currier for OIP