Logo OIP
Forum & Faq OIP Shipping Cost E-commerce
Non ci sono prodotti in carrello
Home - News - Tracking- Prodotti Biologici - Senza Glutine o Lattosio
Spese di spedizione gratuite oltre i 150 euro ( Tabella completa spese spedizione ) .

Travaglino


Logo aziendale
I Prodotti: Vino

L’azienda agricola Travaglino di Calvignano vanta una storia millenaria, che profuma di mosto e si tinge dei colori dei “colli vitati” dell’Oltrepò pavese.
E in quei terreni bruni calcareo-argillosi affondano le proprie radici i vigneti di una tenuta che vede gli albori nel Medioevo. Correva l’anno 1111 quando l’Italia settentrionale era un mosaico di piccoli Stati, stavano nascendo le repubbliche marinare e - ai tempi della “lotta per le investiture” -, la cittadina di Lodi fu rasa al suolo da Milano per motivi strategico-commerciali.
Fu allora che vennero poste le fondamenta del nucleo più antico dell’edificio: la magniloquente cantina a volte. All’epoca in questa tenuta, che fa parte della frazione di Travaglino, abitavano e lavoravano più persone che nel vicino comune di Calvignano, il cui toponimo - secondo la versione dell’autorevole archivista Giacomo Carlo Bascapè - deriverebbe da “calle vignato”, ossia “strada affiancata da vigne”. Sempre la storia attesta che, in un atto notarile dello stesso 1111, il proprietario “prete Gisulfo lasciava il castello del Torre Monte - oggi Borgo Priolo - e le terre di Calvignano a favore di Tedisio ed Opizio del fu Ottone”: i fondi si stendevano per tre miglia attorno al castello di Calvigliano. E ancora, tra i testi allegati a quel documento, è indicato tale “Johannis de Travalino”, ossia Giovanni di Travalino.
Dal secolo XII dunque è presente il parentado o la “cognominazione” Travalino derivata a sua volta dal termine “lavoro” (“travail” in francese, “travaj” in piemontese per derivazione vernacola, della cui regione potrebbe essere originario questo personaggio un termine piemontese. Ma il termine “travaj”, sempre in dialetto piemontese, potrebbe anche essere ricondotto ad una varietà di uva, l’“uga travajena”). Nel 1240 vengono citate, in un testo, la chiesa di san Martino di Calvignano e la presenza di vigne “novelle”, sintomatica testimonianza della coltivazione della vite già radicata in loco: in quel momento storico la produzione vinicola era elaborata dai contadini del monastero pavese. Nel XIV secolo compaiono sulla scena fondiaria di Calvignano i nobili Bottigella di Pavia, che si appropriano di quelle terre e le gestiscono fino a tutta la metà del 1500. Il passaggio successivo dei possedimenti Travaglino avviene nelle mani del "consorzio gentilizio" dei Volpe Landi di Piacenza, sotto i quali l’estensione delle pertiche continua ad aumentare: nel 1550 la misurazione catastale ne identifica 1555. Le liti, protrattesi per circa mezzo secolo, tra i numerosi componenti della casata Volpe Landi, sono però deleterie per la conduzione dei fondi, trascurati e abbandonati. "Marc’Antonio de’ Travayno" (così si fa chiamare, anziché Marc’Antonio Volpe Landi) si libera dell’intera proprietà, che nel 1667 viene rilevata dal nobile Carlo Fantoni di Pavia: con il loro insediamento a Calvignano, i Fantoni avvieranno una riorganizzazione e trasformazione della produttività dei beni acquisiti, realizzando, sulle fatiscenti strutture dell’antico cascinale di Travaglino, una moderna casa padronale con edifici rustici, dotando il complesso di un oratorio per le funzioni religiose. Da quel momento Travaglino assume, in virtù della cospicua consistenza di un aggregato abitativo composto da lavoranti e dalle rispettive famiglie, una vera e propria piccola comunità. Nel 1816 i nipoti Alfonso e Carlo Luigi Castellani Tettoni, conti di Solaroli, ereditano un immenso patrimonio, con l’obbligo di aggiungere l’ormai estinto nome dei Fantoni al proprio, per perpetrare la memoria. La vasta proprietà fondiaria lievita, nel corso degli anni, dalle originarie 1500 pertiche alle oltre 3700: purtroppo però il conte Castellani perde tutte le sue ricchezze al casinò. L’azienda va all’asta: nel 1868 il milanese Vincenzo Comi “fu Gaetano” acquistò le prime 810 pertiche e, il 14 febbraio 1879, altri 7 lotti per 2891 pertiche complessive, costituenti il vero e proprio “tenimento” detto “di Travaglino”. Sposa, la contessa Giuseppina Sottocasa, che porta in dote il famoso stemma nobiliare di cui si fregia la casata e che è tuttora presente nella villa Travaglino. Quando muore, lascia la tenuta in eredità a Luigi Comi (zio di Vincenzo Comi “Primo”), il quale, non avendo figli, lascia a sua volta tutto al dott. Vincenzo Comi, omonimo discendente del vecchio proprietario (che era poi il nonno dell’attuale possidente terriero): nel 1965 ha preso quindi in mano le redini dell’azienda e avviato un grande lavoro di "zonazione", che ha portato al totale rinnovamento del "vigneto Travaglino". In sostanza l’intero podere è stato suddiviso in diverse zone, che hanno preso il nome di Montecérésino - Portico - Canova - Poggio, Capersa - Pajarolo di Sotto, Ciliegi - Fojada - Orti, Possessione - Mulinino: in questi differenti terreni sono state impiantate varie cultivazioni, al fine di esaltare al massimo le caratteristiche genetiche di ognuna di loro. Oggi il fondo si estende su 400 ettari, che corrispondono a 6000 “pertiche milanesi”, pari al 55% dell’intero territorio comunale: è Vincenzo Comi, da oltre 50 anni, ad essere a capo di una realtà di riferimento per il panorama enologico dell’Oltrepò e italiano.



Campo della FOJADA Riesling - Travaglino

Campo della FOJADA Riesling - Travaglino

Aggiungi al carrello
Campo della FOJADA Riesling 2015
12.83 €

MORANDA Bonarda vivace - Travaglino

MORANDA Bonarda vivace - Travaglino

Aggiungi al carrello
MORANDA Bonarda vivace
10.04 €
OIP S.R.L.
La più grande boutique del cibo ITALIANO di qualità ad un prezzo equo.

MAGAZZINO
Via Nicolò Copernico 5/7
25020 Flero ( BS )
Italy
C.F./P.IVA 03443730985 - REA: BS 534780
Capitale Sociale Euro 80.400,00 Interamente versato

RECAPITI E ASSISTENZA
Tel.: +39.0303581121
Email: info@soloprodottiitaliani.it
PEC: info@pec.soloprodottiitaliani.it
Forum: Domande degli utenti

PAGINE UTILI
CONDIZIONI DI VENDITA
GDPR & COOKIE

Privacy Policy
Cookie Policy

Lingue/Languages
Lingue/Languates project OIP

Visitatori del giorno: 3860


ECOMMERCE CERTIFICATO
ECOMMERCE CERTIFICATE

E-Commerce Certificato

PAGINE CIFRATE HTTPS
ENCRYPTED HTTPS PAGES

I installed a Let's Encrypt certificate on our website

PAGAMENTI SICURI
SECURE PAYMENT METHODS

Secure Payments
Pay with PayPal

CORRIERI SPECIALIZZATI
COURIER SPECIALIZED

Currier for OIP