BENVENUTO! Accedi in modo sicuro per un'esperienza di navigazione migliore
o
Logo OIP
Forum & Faq OIP Shipping Cost E-commerce
Non ci sono prodotti in carrello
Home - News - Prodotti Biologici - Senza Glutine o Lattosio
Spese di spedizione gratuite oltre i 120 euro ( Tabella completa spese spedizione ) .

News


“PASTA DI PRIMA QUALITA’ FIRMATA CON NOME E COGNOME” !

“PASTA DI PRIMA QUALITA’ FIRMATA CON NOME E COGNOME” !
La rigorosa selezione delle materie prime che crescono in terreni vocati soprattutto nelle colline di Puglia e Basilicata; il grano è coltivato senza il massiccio e consueto uso di fertilizzanti chimici che aumentano le rese a scapito della qualità; il metodo di lavorazione definito “DELICATO”: prolungata impastatura, lenta gramolatura, pressatura e trafilatura al bronzo ed essiccazione a bassa temperatura. Tutto questo permette di custodire il sapore tipico, assicurare una consistenza assolutamente naturale e una grande permeabilità ai condimenti. Il “Metodo Delicato”, infine, garantisce la completa conservazione dei preziosi valori nutritivi del buon grano duro; la passione, la cura e la continua ricerca della massima qualità, che la Famiglia Cavalieri si tramanda di generazione in generazione.

ARTICOLO- 24/04/2017 - http://www.pasta-italiana.it/ ( Network O.I.P. )

A Favignana torna la pesca del Tonno Rosso

A Favignana torna la pesca del Tonno Rosso
La tonnara di Favignana è stata inserita nel decreto ministeriale sulla pesca del tonno rosso. Sarà uno dei sei impianti, a livello nazionale, per il cosiddetto sistema della «tonnara fissa». L'unico in Sicilia. Gli altri sono in Sardegna e in Liguria. Un fatto che Giovanni Tumbiolo, presidente del Distretto produttivo della Pesca, ha definito importante. «La Sicilia recupera la sua tonnara – spiega Tumbiolo -. Un momento che deve essere valorizzato. La nostra Isola recupera, infatti, anche la sua dimensione culturale e antropologica, legata a storia e tradizioni. Questo sarà messo in grande evidenza pure dal nostro Distretto e soprattutto nell'ambito della manifestazione Blue Sea Land. Ne abbiamo già parlato con i produttori del tonno. Perché è bene evidenziare che il tonno in Sicilia non è semplicemente un prodotto ma un mito. Bisognerebbe lavorare di più sul sistema di valorizzazione. Evidenziare ciò che rappresenta per la cultura marinara siciliana».

ARTICOLO- 15/04/2017 - http://www.prodottiesaporiregionali.it/ ( Network O.I.P. )

Cantina Paltrinieri è una azienda agricola a conduzione familiare dedita alla produzione di Lambrusco di Sorbara doc da tre generazioni.

Cantina Paltrinieri è una azienda agricola a conduzione familiare dedita alla produzione di Lambrusco di Sorbara doc da tre generazioni.
Entrando nella Cantina Paltrinieri ci s’imbatte nel dosato contrasto tra tradizione antica e moderne tecniche produttive. Le operazioni fondamentali della tradizione vinicola sorbarese sono qui interpretate con scrupolo all’interno di un contesto rispettoso delle più strette normative in materia di tutela ambientale e di garanzia per la salute del consumatore.

ARTICOLO- 12/04/2017 - http://www.iviniitaliani.com/ ( Network O.I.P. )

DA PASSIONE E TRADIZIONE NASCE IN FRIULI VENEZIA GIULIA LA BIRRA AGRICOLA ARTIGIANALE GJULIA

DA PASSIONE E TRADIZIONE NASCE IN FRIULI VENEZIA GIULIA LA BIRRA AGRICOLA ARTIGIANALE GJULIA
I fratelli Marco e Massimo Zorzettig, con alle spalle lunghe tradizioni vitivinicole, si affacciano al nuovo mondo dei microbirrifici con l’intenzione di valorizzare i seminativi di proprietà: 14 ettari di orzo per la produzione del malto base e circa 2 ettari di frumento per produrre la birra bianca (weizen). Non a caso il birrificio è situato a San Pietro al Natisone: è lì che sgorga l’acqua del Monte Mia, pura ed incontaminata, molto importante per la qualità e la riuscita della birra. Il birrificio è autonomo: l’energia che viene usata per la produzione proviene direttamente da fonti rinnovabili.

ARTICOLO- 11/04/2017 - http://www.iviniitaliani.com/ ( Network O.I.P. )

Il Castelmagno: Rè dei formaggi piemontesi

Il Castelmagno: Rè dei formaggi piemontesi
La produzione artigianale del Castelmagno un formaggio di latte vaccino con minime aggiunte di latte ovino o caprino (da un minimo di 5% a un massimo del 20%). Il latte delle proprie vacche in alpeggio secondo la tecnica antica. Le malghe sono situate a quote superiori ai 1600 metri: qui, la grande varietà e fragranza delle erbe e dei fiori, arricchita dalle graminacee, in particolare poa e festuca, conferisce al Castelmagno caratteristiche organolettiche di eccellenza. La tecnica di caseificazione del Castelmagno, uno tra i più rinomati formaggi piemontesi ,prevede la rottura della cagliata in grumi grandi quanto un chicco di mais o al più una nocciola. La massa ottenuta si lascia sgrondare per 24 ore in un telo (la risola) che viene annodato a formare un fagotto e appeso. Dopo circa un giorno si effettua un’altra rottura in cubetti. La massa, raccolta nuovamente, rimane ad acidificare per tre, quattro giorni sotto siero prima di essere triturata e rimpastata con aggiunta di sale e poi pressata per un giorno nelle forme. Successivamente il Castelmagno è posto a stagionare in ambiente naturale almeno per 120 giorni. La pasta è di colore avorio e morbida: dopo la maturazione acquista più compattezza e un colore più scuro, a volte con sfumature blu-verdastre dovute allo sviluppo delle muffe penicillium , responsabili dell’erborinatura.

ARTICOLO- 10/04/2017 - http://www.formaggioitaliano.com/ ( Network O.I.P. )

La Campofilone "La grande storia di un’azienda d’eccellenza"

La Campofilone La grande storia di un’azienda d’eccellenza
Enzo Rossi, dopo aver studiato la lavorazione manuale della pasta all’uovo fatta dalle donne più anziane del borgo, è stato capace di riprodurre nel proprio laboratorio un prodotto dotato della stessa genuinità e delle stesse prerogative originali di un tempo, che nei secoli hanno reso la pasta di Campofilone una prelibatezza gastronomica e che oggi ne fanno un piatto ricercato ed amato in tutto il mondo. La scelta delle materie prime è fondamentale. I grani duri selezionati da Enzo Rossi, sono grani NON OGM (Organismi Geneticamente Modificati), coltivati, stoccati ed invecchiati esclusivamente nella Regione Marche e caratterizzati da un elevato tenore proteico (14%+/- 0,5), atto a garantire un eccellente valore nutritivo. La semola impiegata viene estratta dal cuore del grano, in un mulino delle Marche, certificato per il biologico, così da conservare un alto indice glutinico e granulometrico, per evitare la collosità e garantire nervo e tenuta della pasta durante la cottura. Le uova utilizzate provengono da galline allevate a terra ed alimentate esclusivamente con cereali nobili No OGM, riuscendo così a conservare un profumo genuino e un naturale colore del sole. Il metodo di produzione segue scrupolosamente la tradizione della pasta di Campofilone, tramandata di generazione in generazione, quando le donne di casa lavoravano e stendevano la sfoglia su ampie lastre di marmo, lasciavano riposare l’impasto avvolto in panni di cotone, che ne assorbivano l’umidità, e facevano essiccare in stanze ventilate, con ricambio costante di aria, per conservare intatti tutti i valori organolettici dell’alimento. Ancora oggi, nell’azienda di Enzo Rossi, l’impasto avviene a bassa temperatura (25°) e viene lasciato riposare per garantire la formazione del reticolo glutinico. Successivamente si effettuano la sfogliatura e il taglio, per eseguire poi la disposizione della pasta su foglietti di carta, alimentare, ripiegati su quattro lati. L’ultima fase, prima del confezionamento, è l’essiccazione, realizzata a bassa temperatura (sotto i 36° C)per un tempo che può andare dalle 20 sino alle 48 ore: ciò contribuisce a garantire una facile digeribilità della pasta, un’ alta resa in cottura ed una esaltazione dei colori e del profumo naturale delle uova e dalla semola. Una lenta fase di essiccazione assicura inoltre un comodo e rapido tempo di cottura del prodotto: 2 minuti di media.

ARTICOLO- 06/04/2017 - http://www.pasta-italiana.it/ ( Network O.I.P. )

Nocellara del Belice, oliva siciliana per eccellenza

Nocellara del Belice, oliva siciliana per eccellenza
L’Oliva Nocellara del Belice, è un’oliva di forma tondeggiante e colore verde intenso, la polpa morbida e densa le conferisce un sapore fruttato e molto delicato. Viene coltivata nel territorio circostante la città di Castelvetrano, nel trapanese, costeggiato dal Lago Trinità e dai templi di Selinunte che proteggono le coltivazioni da più di 2600 anni. La brezza marina del Mediterraneo promuove la crescita di una pianta con crescita vigorosa ed un oliva robusta. Da tradizione, l’Oliva Nocellara viene raccolta manualmente, poiché, specialmente per le olive da tavola queste non devono essere maltrattate per garantirne la massima qualità. È l’unico prodotto in Europa ad avere due DOP per la stessa varietà: “Valle del Belìce” per l’olio (GUCE L. 273 del 21.08.04) e “Nocellara del Belìce” per l’oliva da tavola (GUCE L. 15 del 21.01.98). Le Olive Nocellara del Belice, destinate al consumo a tavola come antipasto e contorno, vengono raccolte a mano nei mesi di settembre e ottobre e lavorate e conservate lo stesso giorno della raccolta per mantenere il massimo della qualità.

ARTICOLO- 04/04/2017 - http://www.prodottiesaporiregionali.it/ ( Network O.I.P. )

Capichera: i primi al mondo a vinificare il Vermentino in barrique

Capichera: i primi al mondo a vinificare il Vermentino in barrique
I vigneti di Capichera si trovano nelle regione settentrionale della Sardegna chiamata Gallura. Si tratta di una zona le cui caratteristiche e origini geologiche hanno determinato il paesaggio tipico, ricco di rocce granitiche, dal cui disfacimento si ottengono suoli sabbiosi, sciolti, da acidi a sub acidi, ricchi di potassio ma poveri di fosforo e azoto. Il Vermentino è un patrimonio vitienologico italiano che ha il suo territorio di elezione in Gallura, su terreni vicini al mare. Fabrizio e Mario Ragnedda hanno fatto del Vermentino il loro vino bandiera, raggiungendo già negli anni 80/90 una posizione di leadership sul mercato italiano. Per la storia e la qualità dei suoi vini Capichera è considerata il riferimento mondiale del Vermentino.Il Capichera VT è una delle massime espressioni dei bianchi di Capichera. Nato dall'intuizione che questo grande vitigno, vinificato in legno di rovere francese, potesse dar vita ad un originale e grande vino bianco, il VT è il frutto dell'assemblaggio di vini di singoli vigneti situati all'interno della tenuta storica.

ARTICOLO- 03/04/2017 - http://www.iviniitaliani.com/ ( Network O.I.P. )


OIP S.R.L.

La più grande boutique del cibo ITALIANO di qualità ad un prezzo equo.
MAGAZZINO DI SPEDIZIONE: Via Nicolò Copernico 5/7 - 25020 Flero ( BS )
C.F./P.IVA/Reg. Impr. Brescia: 03443730985 - REA: BS 534780 - Capitale Sociale Euro 80.400,00 Interamente versato

Tel.: +39.0303581121
Email: info@soloprodottiitaliani.it - PEC: info@pec.soloprodottiitaliani.it

Il Progetto

Lingue/Languages
Lingue/Languates project OIP

Visitatori del giorno: 3074


ECOMMERCE CERTIFICATO
ECOMMERCE CERTIFICATE

E-Commerce Certificato

PAGINE CIFRATE HTTPS
ENCRYPTED HTTPS PAGES

I installed a Let's Encrypt certificate on our website
I installed a Let's Encrypt certificate on our website.

PAGAMENTI SICURI
SECURE PAYMENT METHODS

Secure Payments
Pay with PayPal

CORRIERI SPECIALIZZATI
COURIER SPECIALIZED

Currier for OIP