BENVENUTO! Accedi in modo sicuro per un'esperienza di navigazione migliore
o
Logo OIP
Forum & Faq OIP Shipping Cost E-commerce
Non ci sono prodotti in carrello
Home - News - Prodotti Biologici - Senza Glutine o Lattosio
Spese di spedizione gratuite oltre i 120 euro ( Tabella completa spese spedizione ) .
Nuovamente disponibili i Panettoni Corsini.
Presto saranno in vendita anche altri marchi prestigiosi della pasticceria artigianale italiana , Poli , Flamigni , Forno Astori, Albertengo,Pasticceria Perbellini . La più vasta vetrina di panettoni artiginali italiani sarà disponibile sul sito .
CHIUDI LA FINESTRA

RICETTA

Presentazione ricetta

Prodotti collegati a ricetta


Patè di Pomodoro Ciliegino Siciliano - Casa Morana

Patè di Pomodoro Ciliegino Siciliano - Casa Morana

Aggiungi al carrello
Patè di pomodoro ciliegino - Vaso di vetro da 200 gr.
5.50 €

Patè di pomodoro ciliegino Siciliano aroma arancia - Casa Morana

Patè di pomodoro ciliegino Siciliano aroma arancia - Casa Morana

Aggiungi al carrello
Patè di pomodoro ciliegino armoa arancia - Vaso di vetro da 200 gr.
5.80 €

Post inerenti ricetta

Ogni nazione ha la sua ricetta tradizionale per il pranzo della Domenica. Poiché l'Italia possiede una grande varietà di origini e storie culinarie, oggi vi daremo la ricetta tradizionale del pranzo domenicale siciliani: Anellini alla 'Ncasciata, un piatto le cui origini risalgono al regno Arabo in Sicilia nel IX Secolo. Ingredienti: Anellini - Pastificio Campo, Passata di pomodoro Pugliese - Masseria Dauna, Macinato Di Fassona Piemontese - Macelleria Mastra Alebardi, melanzane, Parmigiano Reggiano DOP, Aglio Rosso di Nubia, Cipolle rosse di Tropea / Cipolle di Montoro (secondo stagionalità), Olio Extravergine di Oliva Bio - Adamo, Sale Marino Grosso Integrale Raccolto a Spalla - Cuordisale - Salinagrande, pepe nero. Per prima cosa cuocere gli anellini in acqua bollente salata per 3 minuti in meno di quanto scritto sulla confezione. Successivamente far soffriggere uno spicchio d'aglio e della cipolla tritata fine in padella, quindi aggiungere la salsa e far andare per 2\3 minuti. Fare delle polpette con carne trita, sale, pepe, prezzemolo e friggerle. Tagliare le melanzane a spicchi e friggerle. Amalgamare tutti gli ingredienti e metterli in una teglia, spargere del parmigiano reggiano e del pan grattato per ottenere una gratinatura croccante. Infine cuocere in forno a 180 gradi per 30 minuti e servire ben caldi.
Fotografia caricata da OIP
OIP
03/10/2017 22:32:45
Oggi vi daremo un'idea per un piatto all'interno di un buon menù degustazione. Che cosa intendiamo? Questo tipo di menù, al contrario dei tradizionali quattro piatti di un pasto completo al massimo, è composto da diversi piccoli assaggi, questo permette al palato di provare più sapori del normale e viaggiare attraverso diverse consistenze, tecniche di cottura e prodotti. La ricetta di oggi è: provola affumicata impanata e fritta, scampi crudi e zucchine grigliate con pappa al pomodoro. Ingredienti: Provola di Bufala Affumicata di Battipaglia - Caseificio Esposito, scampi freschi, zucchine, Pomodori San Marzano Dop - Agrigenus, Pomodori Ciliegino di Pachino, uova, pane grattato, Aglio Rosso di Nubia, Olio Extravergine di Oliva Bio - Adamo, Basilico italiano (genovese) Piantina in Vaso 10 cm. - Orto mio, Sale marino integrale fino. Per prima cosa sgusciare gli scampi freschi ed eliminare gli intestini. Asciugare un po' la provola di bufala affumicata dal latte, metterla nelle uova sbattute e infine nel pane grattato, quindi porre le crocchette nel freezer per rendere la panatura più solida. Tagliare le zucchine in fette molto sottili utilizzando un pela patate e grigliarle ( dal momento che saranno molto fini ci vorrà anche meno tempo del solito). Per la salsa al pomodoro usare 50% pomodori pelati agrigenus e 50% pomodorini ciliegio, cuocere a fuoco lento per mezz'ora con uno spicchio d'aglio (che verrà tolto alla fine), olio evo, sale e qualche foglia di basilico fresco. Passati i 30 minuti frullare in un mixer, poi passare in un colino. Appena prima di servire il piatto friggere la provola affumicata impanata. Infine impiattare come in foto.
Fotografia caricata da OIP
OIP
26/09/2017 11:58:15
Dal 1991 tradizioni padane produce pasta fresca fatta a mano, inizialmente in un mercato in cui l'arte del fare pasta a mano non era ancora apprezzata del tutto. Quindi l'azienda fu una delle prime a diffondere il valore dei prodotti artigianali, esaltando ingredienti genuini e sapori tradizionali. Dal momento che l’autunno è ormai alle porte questo è il periodo ideale per le zucche mantovane. Quindi perché non cucinare un piatto di fantastici Tortelli alla zucca? Una ricetta semplice ma deliziosa per questo periodo dell’anno, per renderla migliore di quanto già non sia vi daremo degli ingredienti da aggiungere. In una pentola mettere del Burro - Az. Agricola Frascio, quando sarà sciolto aggiungere del Guanciale "Azienda Agricola Marchesini” e qualche foglia diSalvia a Foglia larga - piantina in vaso da 14 cm - Orto mio. Quando i tortellini saranno pronti unire gli ingredienti ed infine una spolverata Parmigiano Reggiano DOP e alcuni Amaretti TIPO Gavi schiacciati che si abbinano perfettamente alla zucca.
Fotografia caricata da OIP
OIP
22/09/2017 16:00:54
I panini sono una delle ricette più antiche della storia culinaria umana. In tutto il mondo sono stati fatti per migliaia di anni in infinite varianti, una delle più antiche ha origine proprio in Italia al tempo dei romani. Gli storici affermano che i Romani fossero ghiotti di "Panis ac Perna" ovvero pane e prosciutto crudo, infatti la via dei mercati era piena di venditori ambulanti ti questa specialità a cui venne addirittura dedicata una strada: via Panisperna. Poiché oggi i panini sono ormai diventati un arte in grado di rappresentare il patrimonio gastronomico di una nazione, oggi vogliamo darvi la ricetta di un antico panino con un tocco di novità in grado di rappresentare il passato ed il presente della gastronomia italiana. Il panino che vi daremo è semplice, fresco e gustoso, ciò che lo rende eccezionale è la scelta di prodotti italiani genuini e di qualità. - Pane Biologico di tipo Pugliese cotto in forno a legna - "Forneria Astori": un impasto naturale partendo con un lievito madre e farine 100% Italiane certificate bio, senza l'aggiunta di additivi e cotto in forno a legna. - Prosciutto San Daniele DOP a Tranci- Il Camarin: un prosciutto di qualità eccelsa grazie sia alla selezione di carni eccellenti che alla lavorazione quasi del tutto a mano. - Stracciatella fiordilatte pugliese - Caseificio Voglia di Latte: un tipico formaggio pugliese che dona un sapore unico al tuo panino, impossibile non innamorarsene, deve essere più fresca possibile. - Pomodori Ciliegino di Pachino: coltivati in un'area della Sicilia famosa per la qualità dei pomodori che crescono sui suoi terreni, hanno un sapore dolce e piacevole. - Rucola come tocco finale per bilanciare con una nota amara.
Fotografia caricata da OIP
OIP
12/09/2017 11:30:31
Le orecchiette sono la pasta pugliese per eccellenza, e chi potrebbe produrle meglio di Benedetto Cavalieri? Infatti Cavalieri è un pastificio famoso in tutto il mondo che ha la sua sede proprio in Puglia, in provincia di Lecce. La rigorosa selezione di materie prime proveniente dalle colline tra la Puglia e la Basilicata e l'uso del così detto metodo Delicato nella produzione della pasta rendono il prodotto finale unico e delizioso. Oggi vi daremo una ricetta che ha come protagonista questo particolare formato di pasta: Orecchiette con pomodori secchi, olive taggiasche e crema di ricotta di bufala. Ingredienti: Orecchiette Cavalieri, Pomodori Secchi esiccati al sole di Sicilia, Olive taggiasche denocciolate - Pexto, Ricotta di Bufala - Caseificio Artigianale Esposito, Sale Marino Grosso Integrale Raccolto a Spalla - Cuordisale - Salinagrande, Limoni Siciliani Di Ribera - Az. Agricola Guarragi. Per prima cosa calare la pasta in acqua bollente salata per il tempo indicato sulla confezione. Nel frattempo far saltare in una padella i pomodori secchie e le olive taggiasche con un goccio di olio per 1\2 minuti. Prendere una ciotola e condire la ricotta con un po' di scorza di limone grattugiata, quindi frullare nel mixer aggiungendo un goccino di latte. Quando la pasta sarà pronta scolare, mettere in un piatto fondo la crema alla base, poi aggiungere le orecchiette ed infine i pomodori secchi e le olive taggiasche.
Fotografia caricata da OIP
OIP
08/09/2017 17:42:48
Le acciughe anticamente erano tra i pesci più diffusi poiché conservate sotto sale non solo erano in grado di resistere a lungo, ma diventavano persino più gustose. Oggi Agostino Recca porta avanti le antiche tradizioni e lavorazioni attraverso la sua azienda in Sicilia a Sciacca. Ogni processo è fatto a mano poiché Agostino sostiene che "Le macchine non possono distinguere una buona acciuga da una cattiva, ma queste donne possono" come ha dichiarato in un'intervista televisiva durante uno speciale girato dalla BBC. Oggi vi daremo una ricetta che ha come protagonista i Filetti Di Acciughe In Olio Di Oliva - Agostino Recca: Spaghetti burro e alici. Ingredienti: Filetti Di Acciughe In Olio Di Oliva - Agostino Recca, Linguine di Gragnano - Pastificio Dei Campi (oggi useremo le linguine al posto degli spaghetti), Burro - Az. Agricola Frascio, Aglio Rosso di Nubia, Olio Extravergine di Oliva Bio - Adamo, Sale Marino Grosso Integrale Raccolto a Spalla - Cuordisale - Salinagrande, peperoncino, pane. Per prima cosa cuocere le linguine in acqua bollente salata per metà della cottura indicata sulla confezione. Nel frattempo tritare le acciughe (3 a persona) e quindi mettere in una padella le alici peperoncino tritato ed aglio con un filo d'olio evo e soffriggere. A metà cottura scolare la pasta e conservare l'acqua di cottura, così da finire la cottura in padella con il soffritto aggiungendo man mano l'acqua di cottura fino a quando a pasta non sarà pronta (al dente). In questo modo l'amido formerà una cremina densa, quindi togliere dal fuoco ed aggiungere il burro mantecando la pasta come se fosse un risotto per rendere ancora più cremosa e saporita. Infine tostare del pane grattato grossolanamente ed aggiungere sopra come guarnizione per darà un sapore tostato e croccantezza.
Fotografia caricata da OIP
OIP
05/09/2017 11:25:54
Il Pane Carasau è un tipico pane sardo non lievitato. È conosciuto come il pane dei pastori, poiché, dal momento che in passato questi ultimi erano obbligati a trascorre lunghi periodi lontani da casa, il pane carasau era l'ideale grazie alla sua lunga conservazione. L'impasto è molto semplice e genuino: solo acqua, farina, un poco di olio extra vergine d'oliva ed una doppia cottura in forno a legna a 400-550 gradi, poiché la seconda da al pane il suo tipico colore dorato e leggerezza. La croccantezza e versatilità sono il segreto del suo successo, dal momento che si abbina bene a quasi ogni prodotto, quindi oggi vi daremo una ricetta semplice ma gustosa con protagonista questo pane sardo: Lasagne di Pane Carasau. Questa ricetta non segue regole stretto potete usare qualsiasi affettato, formaggio o verdura avete nel frigo al momento. Ingredienti: 3 fogli di Pane Carasau, Salsiccia fresca (Salamina)- Salumificio Lovison, Provola di Bufala Affumicata di Battipaglia - Caseificio Esposito, zucchine, Olio Extravergine di Oliva Bio - Adamo. Fate cuocere la salsiccia, tagliate le zucchine e fatele saltare in padella con un filo di olio evo. In una teglia da forno formate 3 strati con il pane carasau leggermente bagnato ,il radicchio, poco sale, olio e la provola a fette. Finite con la provola e infornate per 15 minuti a formo preriscaldato 180°. Vini consigliati: CANNONAU DI SARDEGNA COSTERA Argiolas o VERMENTINO MAZZOTTI - CONTE DE QUIRRA.
Fotografia caricata da OIP
OIP
11/07/2017 11:18:21
Il Principato di Lucido può vantare una storia quasi millenaria. Fu fondato nel 1123 dai monaci Cistercensi che furono i primi ad introdurre la coltivazione del riso. La produzione del riso è interamente a basso impatto ambientale ed il confezionamento in atmosfera protetta garantisce la freschezza e la qualità del prodotto. Dal momento che il carnaroli è il riso più adatto ai risotti, vi daremo una ricetta di un risotto dal sapore estivo: Risotto con gamberi, zucchine e burrata. Ingredienti: Riso Carnaroli Principato di Lucedio, gamberi, Burrata pugliese - Caseificio Voglia di Latte, zucchine, cipolla, pomodorini, vino bianco, Burro - Az. Agricola Frascio, Olio Extravergine di Oliva Bio - Adamo. Per prima cosa pulire i gamberi e mantenere le teste per fare una bisque. Far saltare le teste di gamberi in una pentola con della cipolla e dei pomodorini per 1\2 minuti quindi aggiungere acqua fredda. Tagliare le zucchine in piccoli cubetti e farle saltare in padella con dell'olio evo. In un'altra pentola far rosolare della cipolla tritata fino con dell'olio evo e quindi tostare il riso, quando il riso sarà tostato sfumare con del vino bianco fino a quando non evapora ed infine aggiungere la bische. Aggiungere 1\2 mestoli di bische alla volta, il riso non deve essere sommerso, continuare finché il risotto non sarà pronto. Infine aggiungere una noce di burro, i gamberi e mantecare. Impiantare il risotto con i gamberi aggiungendo le zucchine e della burrata pugliese.
Fotografia caricata da OIP
OIP
07/07/2017 12:16:42
Perché mangiare sano dovrebbe sempre significare senza sapore? Di certo non siamo d'accordo, e ve lo proveremo dandovi una ricetta allo stesso tempo sana e gustosa. Il segreto sta nella qualità della materia prima, infatti la pasta di Tumminia, a differenza della maggior parte delle altre varietà di pasta, deriva da un grano antico siciliano che non solo porta diversi benefici al corpo, ma ha anche un'aromaticità ed un sapore unici che vi faranno innamorare di questo fantastico prodotto. Dunque eccovi la ricetta di oggi: Tagliatelle di Semolato di Tumminìa Fastuchera con verdure di stagione. Ingredienti: 300g di tagliatelle di tumminia, verdure di stagione (oggi useremo zucchine, cipolle, melanzane, fave e pomodorini), Olio Extravergine di Oliva Bio - Adamo, Sale Marino Fine Integrale Raccolto a Spalla - Cuordisale - Salinagrande, pepe nero. Per prima cosa tagliare le verdure, quindi farle saltare in padella con un filo di olio Evo condendo con sale e pepe. Buttare le tagliatelle in acqua bollente salata, scolarle dopo 3 minuti conservando un po' di acqua do cottura. Finire la cottura delle tagliatelle in padella con le verdure ed 1\2 mestoli di acqua di cottura per circa un minuto. Se desiderate un po' di sapore extra aggiungere della Ricotta di Pecora Salata Stagionata.
Fotografia caricata da OIP
OIP
29/06/2017 11:31:35
Uno dei principi della nostra filosofia aziendale è usare ciò che la natura concede senza forzarla, poiché mangiare e cucinare verdure stagionali è essenziale per avere la dieta più sana e gustosa possibile. Quindi vi daremo una ricetta di cui il protagonista è una tipica verdura estiva italiana: il fiore di zucca. Il fiore di zucca viene cucinato come delizia estiva ormai da secoli, soprattutto nelle regioni centrali e meridionali dell'Italia. Sono considerati uno dei primi street food della storia, vengono cucinati in modo diverso da regione a regione ma sempre fritti. Oggi vi daremo la nostra ricetta per dei deliziosi fiori di zucca ripieni fritti in pastella. Ingredienti: fiori di zucca; 100 g Farina biologica di grano tenero tipo “0”; 100 ml Birra Blonde Ale Tavolara - CONTE DE QUIRRA oppure acqua gassata ed un pizzico di lievito (birra ed acqua devono essere ghiacciate); 100 g Ricotta di Bufala - Caseificio Artigianale Esposito; Olio Extravergine di Oliva Bio - Adamo, Sale Marino Fine Integrale Raccolto a Spalla - Cuordisale - Salinagrande, pepe nero. Per prima cosa preparare la pastella unendo la farina alla birra (o acqua gassata e lievito) amalgamando con una frusta da cucina. Per il ripieno tagliare qualche filetto di acciuga ed amalgamare con la ricotta di bufala condendo con un filo di olio EVO e pepe nero. Riempire i fiori di zucca ed immergerli nella pastella, quindi friggerli in olio bollente, quando saranno pronti asciugarli e condire con un pizzico di sale marino.
Fotografia caricata da OIP
OIP
26/06/2017 12:03:22
Hai bisogno di idee fresche e veloci per questi caldi giorni d'esame? Ecco una ricetta genuina, gustosa e fresca: Crostone con stracciatella, bottarga di tonno e zucchine alla menta. Ingredienti: Crostone di pane, stracciatelle pugliese, bottarga di tonno Bluefin tuna bottarga 500/800 - La Bottarga di Tonno Group, zucchine, sale e pepe. Per prima cosa metti il pane a tostare, tagliala bottarga a fettine fini e condire in una piccola tazzina con olio EVO. Taglia le zucchine a rondelle e falle saltare in padella con un filo d'olio condendo sale e pepe. Quando le zucchine saranno quasi pronte aggiungere la menta fresca spezzettata a mano e finire la cottura amalgamando affinché l'aroma ed il sapore della menta fresca vengano assorbiti dalle zucchine. Infine prendere una fetta di pane tostato, mettere la stracciatella come base ed aggiungere sopra prime le zucchine ed in fine la bottarga ed un giro d'olio finale, tu ed i tuoi ospiti ne rimarrete subito incantati! Un ottimo abbinamento per esaltare questa ricetta è un bianco frizzante Franciacorta come La Valle “Naturalis” - Franciacorta Extra Brut D.O.C.G. .
Fotografia caricata da OIP
OIP
14/06/2017 11:23:25
Il vino non è solo qualcosa da bere durante i pasti, il vino è cultura, storia, il racconto della terra da cui proviene e delle persone che lo producono. Il vino è anche qualcosa che valorizza il cibo, devi sceglie il giusto vino per elevare le tue ricette al livello più alto possibile, ma non si tratta di una cosa semplice, perciò come selezionare il vino perfetto secondo ciò che stai mangiando ed il tuo gusto personale? OIP ha inventato il primo sommelier online per aiutarti in questa scelta, in soli 5 click i nostri esperti vi suggeriranno il miglior vino italiano da abbinare per ogni prodotto o ricetta italiana tra una selezione di oltre 5000 eccellenti vini italiani in modo totalmente gratuito. Che cosa stai aspettando? Provalo ora all'interno della nostra home page!
Fotografia caricata da OIP
OIP
13/06/2017 16:06:18
Oggi vi racconteremo un'antica storia dal sud Italia, quella della Fresella. Le freselle o friselle hanno origini che risalgono al XIV secolo come un vero cibo del popolo, infatti non erano altro che fette di pane raffermo rimesse nel forno a biscottare ed una volta che venivano inumidite sotto acqua fredda corrente riguadagnavano vita unite a verdure fresche. Le freselle erano anche note come il cibo dei mariani, infatti i navigatori dovevano affrontare viaggi lunghi mesi senza toccare terra, quindi le frittelle erano adatte dal momento che non vanno mai a male poiché non possono seccarsi. Le freselle sono la tipica ricetta estiva, sono veloci, semplici, non contengono grassi e sono condite con verdure fresche ed altri ingredienti come acciughe e mozzarella. quindi, eccovi la nostra ricetta. Ingredienti: 4 freselle, 6 foglie di basilico, 1 spicchio di aglio rosso, 400 g di pomodorini ciliegino, 30 g di filetti di acciughe sott'olio, olio extra vergine d'oliva, origano, sale. Per preparare le friselle con pomodoro e alici, per prima cosa inumidite le friselle con l'acqua fredda, lavate i pomodorini sotto l'acqua corrente e tagliateli in piccoli pezzi . Versate i pomodorini appena tagliati in una ciotola e conditeli con olio , sale, origano e pepe nero. Tagliate i filetti di alici marinate in piccoli pezzi e uniteli all'insalatina di pomodori. Aggiungete anche metà dello spicchio d'aglio, dopo averlo schiacciato e le foglie del basilico, spezzettate con le mani (se usate il coltello il basilico diventerà nero) ed infine salate; mescolate bene per amalgamare tutti gli ingredienti A questo punto posizionate l'insalata di pomodoro e alici sulle freselle. Perché non accompagnare le frittelle con un ottima mozzarella di bufala Campana? Un'ottima accoppiata per la freschezza dei tuoi pasti estivi.
Fotografia caricata da OIP
OIP
12/06/2017 10:22:27
Oggi vi parleremo di uno dei simboli, se non il simbolo, della gastronomia romana:la Pasta all'Amatriciana. La pasta all'Amatriciana è una discendente diretta della pasta alla gricia, che è un piatto di spaghetti o maccheroni conditi con olio EVO, pepe, pecorino romano e guanciale, nato in un paese reatino di nome Grisciano. L'aggiunta del pomodoro alla ricetta è attribuita ad un cuoco romano di nome Francesco Leonardi che a fine XVII secolo cucinò la prima Amatriciana alla corte del Papa, servendo durante un importante banchetto istituzionale un piatto popolare in tipico stile Romano. L'amatriciana, come altre paste, non ha una ricetta unica ed strettamente definita, vengono aggiunte a seconda anche di quello che si ha in casa, diverse varianti che però mantengono come base 3 ingredienti fondamentali: guanciale, pomodoro e pecorino romano. Ecco a voi la nostra ricetta. Ingredienti: 400 g bucatini, 150 g guanciale, 75 g pecorino romano grattugiato, 300 g passata di pomodoro, sale e peperoncino qb. Buttare i bucatini in acqua bollente salata guardando la cottura sulla scatola. Nel frattempo far rosolare il guanciale in padella e, quando sarà croccante, aggiungere la passata di pomodoro ed il peperoncino tritato, lasciare andare a fuoco lento finche il sugo non si restringe al punto giusto. Quando la pasta sarà al dente scolare e saltare in padella con il sugo all'Amatriciana, amalgamare con il pecorino romano e servire ben calda.
Fotografia caricata da OIP
OIP
07/06/2017 11:32:42
Oggi vi suggeriremo una ricetta veloce semplice ma elegante grazie alla qualità del nostro tonno rosso, un prodotto che non ha bisogno di grandi lavorazioni per mostrare il suo incredibile gusto e freschezza. Per questo piatto useremo la ventresca di tonno, la parte più grassa e pregiata del tonno rosso. Eccovi la Ventresca di tonno rosso Siciliano in crosta si sesamo con hummus di ceci e maionese al caffè. Ingredienti: 100 g di ventresca di tonno rosso; hummus; maionese e polvere di caffè. Per l'hummus: 300 g Ceci precotti; 50 g Semi di sesamo, 75 g Acqua calda; 70 g Succo di limone; 30 g Olio di sesamo; Paprika 1 cucchiaino; Aglio 1 spicchio; Sale fino e Pepe nero q.b. Sbucciate lo spicchio d'aglio, dividetelo a metà per togliere l'anima interna e procedete tritandolo molto finemente. Quindi prendete il ciuffo di prezzemolo, sciacquatelo, asciugatelo e tritate anch'esso finemente. Versate i semi di sesamo in una padella antiaderente e tostate i semi per 2-3 minuti. Poi trasferiteli nell’apposita suribachi (tipica ciotola giapponese) oppure in un mixer. Iniziate a pestare e solo dopo qualche istante aggiungete l'olio di sesamo a filo, un pizzico di sale, l'acqua calda e continuate a mescolare. Poi unite i ceci precotti, scolati dal liquido di conservazione (10) e continuate a mescolare e pestare aggiungendo il resto degli ingredienti ed amalgamare finché il composto non sarà uniforme. Per la maionese: 2 uova, olio di semi, succo di mezzo limone, polvere di caffè Mettere le uova intere in un mixer ed iniziare a frullare aggiungendo l'olio a filo finché la salsa non raggiungerà la giusta consistenza, quindi aggiungere il succo di limone ed amalgamare. Solo per ultimo un pizzico di polvere di caffè (poca, dato il sapore molto forte del caffè) Mettere la ventresca in una teglia in forno a 180 gradi con un pizzico di olio evo e semi di sesamo alle estremità, cuocere per circa 4 minuti (controllare sempre, altrimenti si rischia che il tonno cuocia troppo e diventi stopposo). Mettere per primo l'hummus in un piatto fondo, guarnire con la maionese al caffè ed infine posizionare il tonno in cima.
Fotografia caricata da OIP
OIP
30/05/2017 11:18:30
Quando si parla di tradizioni culinarie Italiane, si deve sempre riservare una posizione importante alle 3 tipiche paste Romane:Pasta all'Amatriciana (anche Gricia, che è l'antenato dell'Amatriciana), Pasta alla Carbonara, Pasta Cacio e Pepe#. Oggi vi daremo la ricetta della Pasta alla Carbonara, la cui origine risale alla seconda guerra mondiale quando la colazione tradizionale dei soldati americani (uova e bacon) venne mischiata alla pasta usando ingredienti e gusto italiani scoprendo questo incredibile connubio di sapori. Ingredienti:400 g di spaghetti Cavalieri; 5 rossi d'uovo; 150 g di guanciale - La Cinta di Guido; 100 g di pecorino romano grattugiato; pepe nero macinato o pestato al momento q.b e sale. Unire i rossi d'uovo con il pecorino grattugiato ed il pepe nero (siate generosi), mischiare fino ad ottenere una crema densa. Far saltare il guanciale in padella finché non risulterà croccante (unire un poco del grasso rilasciato dal guanciale alla crema per aggiungere sapore). Bollire la pasta in acqua salata, quando gli spaghetti saranno al dente scolarli ed amalgamarli in una bacinella con la crema ed il guanciale, aggiungere una grattata finale di pepe e servire ben caldo.
Fotografia caricata da OIP
OIP
29/05/2017 11:13:01
Il Musetto - Salumificio Lovison è il prodotto esclusivo dell'azienda agricola friulana Lovison, questa specialità fu inventata 110 anni fa dal fondatore dell'azienda Agostino Lovison. Ma la ragione che lo distingue anche da quelli degli altri ottimi produttori è l'uso delle parti nobili della testa del maiale provenienti unicamente da carne di maiale friulana allevata usando solo mangimi ogm freeed un mix segreto tra cui cannella, coriandolo, noce moscata, chiodi di garofano e pepe. Il famoso chef 2 stelle michelin Carlo Cracco ha introdotto all'interno del suo menù una ricetta con il Musetto Lovison: Ravioli di Musetto con mostarda di verdure Per la pasta: 1kg farina “00”; 8 tuorli d’uovo; 1 uovo intero; 20g di olio extravergine d’oliva Italiano Per la farcia: 200 g di Muretto Lovison; 80g purea di verza stufata Far sudare 200 g di verza con 50 g di cipolla. Bagnare con acqua e un po’ di sale, cuocere per almeno 1 ora. Frullare al mixer e aggiungere il musetto Lovison, regolare di sale e pepe. Per la mostarda: 80g mostarda di verdure (tagliata a pezzi); 80g sedano rapa tagliato a Julianne. Con la farina, le uova, l’olio e il sale fare una pasta fresca all’italiana. Tirare la sfoglia, mettere un po’ di ripieno e dare la forma a cappelletto. Cuocere i ravioli per 3 minuti in acqua bollente salata e saltarli in padella con del sugo di vitello. Disporre i ravioli nel piatto fondo di portata. Unirvi la mostarda di verdure e il sedano rapa.
Fotografia caricata da OIP
OIP
26/05/2017 11:57:59
Se dopo qualche giorno tonno rosso fresco non è più fresco come appena arrivato ed è rimasto qualche avanzo non preoccuparti, abbiamo la ricetta che fa al caso tuo. Stiamo parlando della pasta con tonno, un piatto prettamente mediterraneo con capperi, pomodorini,mandorle e olive, questa ricetta ti riporterà ai gusti e freschezza della dieta mediterranea in una ricetta tanto semplice e veloce quanto gustosa e sana. Ingredienti: 400g di Paccheri - Pasta Bossolasco*; 200g di tonno rosso siciliano#; 200g di pomodorini #capperi siciliani salati, 3 cucchia di olive taggiasche spezzettate; mandorle siciliane tostate, olio extra vergine d'oliva italiano# e sale. Per prima cosa mettere dell'olio extra vergine d'oliva in una padella, tagliare i pomodorini a metà e iniziare a cuocerli per estrarne il succo. In seguito aggiungere il tonno rosso e dopo un minuto il resto degli ingredienti (capperi, olive e mandorle tostate) cucinandoli assieme per altri 2 minuti (non troppo altrimenti il tonno sarà stopposo). Nel frattempo far bollire i pacchetti bossolasco in acqua bollente salata per 12 minuti (guardare prima sulla confezione la cottura per ogni formato di pasta), scolare la pasta, farla saltare con gli altri ingredienti per un minuto amalgamandola bene aggiungendo l'organo e buon appetito.
Fotografia caricata da OIP
OIP
24/05/2017 12:02:03
La pasta alla norma è una delle più antichi piatti di pasta Italiani, il cui nome venne dato in onore al famoso commediografo Catanese Vincenzo Bellini in occasione della prima della sua famosa opera teatrale "La Norma". Oggi vorremmo darvi una ricetta 100% Siciliana della pasta alla norma, usando una pasta di fatta di un grano antico siciliano di nome Tumminia coltivato e lavorato ad Alcamo in provincia di Trapani. Il risultato è una pasta semi integrale con un aroma unico e molte proprietà organolettiche benefiche. Ingredienti: 400g Penne Rigate di Timilia Biologica Az. Agricola Biologica Adamo - Valdibella; 500g passata di pomodoro, 200g ricotta di pecora salata stagionata, 2 melanzane medie, 2 spicchi d’aglio, basilico , olio extra vergine di oliva Siciliano, sale e pepe. Lavate e spuntate le melanzane, quindi tagliatele a fette di 4 mm di spessore in senso verticale. Ponetele in un colapasta cospargendole, strato per strato, di sale grosso, poi copritele con un piatto e sistemate al di sopra di esse un peso: lasciatele spurgare così per almeno mezz’ora. Intanto preparate la salsa di pomodoro in un tegame facendo dorare l'aglio nell'olio. Passateli al setaccio e rimettete tutto sul fuoco per fare addensare; una volta spento il fuoco, aggiungete metà delle foglie di basilico fresco. Sciacquate le melanzane sotto l'acqua corrente, poi asciugatele per bene con un canovaccio pulito e quindi ci sono 2 alternative: friggere in olio di oliva ben caldo (ricetta originale) oppure farle saltare in padella con un po' di olio (più leggera), fino a dorarle. Trasferite le melanzane su della carta assorbente da cucina per eliminare l'olio in eccesso. Mettete quindi a bollire la pasta in abbondante acqua salata. Mentre la pasta cuoce, tagliate a cubetti le melanzane fritte e trasferitele in una padella assieme a qualche cucchiaio di sugo di pomodoro. Quando la pasta sarà al dente, scolatela ed unitela al condimento in padella; fate saltare un minuto e poi servite la pasta ricoprendola con il restante sugo di pomodoro, della ricotta salata grattugiata (siate generosi), e le restanti foglie di basilico fresco .
Fotografia caricata da OIP
OIP
23/05/2017 10:40:30
Normalmente un prodotto di suo eccellente come il prosciutto crudo dovrebbe essere mangiato in purezza accompagnato solo da un pezzo di buon pane. Ma oggi proveremo a suggerirvi una ricetta con prosciutto crudo usando Prosciutto di Parma 18 mesi stagionatura trancio - San Nicola il prodotto che si presta maggiormente poiché, secondo noi, è un prosciutto di Parma di grande qualità che grazie alla sua dolcezza e corta stagionatura riesce ad abbinarsi ad altri ingredienti. Quindi eccovi gli #involtini di prosciutto, una buona ricetta per i vostri aperitivi o antipasti. Ingredienti: 4 fette di crudo di Parma, 1 mazzo di erba cipollina,150 g di formaggio fresco morbido, 4 uova, mollica di pane o focaccia, sale e pepe Per realizzare gli involtini di prosciutto crudo di Modena, preparare le uova sode in acqua bollente per circa 5 minuti. Trascorso il tempo necessario togliere le uova dall’acqua e lasciarle raffreddare. Aprire la focaccia e ricavare la mollica, mettendola in un piatto. Estrarre dalle uova sode il tuorlo, tritarlo e aggiungerlo al piatto con la mollica. Aggiungere un pizzico di sale e di pepe e aggiungere il formaggio fresco. Amalgamare tutti gli ingredienti. Tritare l’erba cipollina e aggiungerla al composto. Preparare gli involtini, adagiando le singole fette in un piatto e, con l’aiuto di due cucchiai, realizzare una quenelle da mettere in ciascuna fetta. Arrotolare il prosciutto e chiudere ogni involtino con un filo d’erba cipollina. Gli involtini di prosciutto crudo di Parma sono pronte per essere serviti!
Fotografia caricata da OIP
OIP
22/05/2017 11:57:11
Non tutti sanno che la pesca del tonno rosso siciliano è regolata da un disciplinare UE secondo quale solo pochi pescatori per nazione, e solo durante alcune brevi periodi dell'anno, possono pescare quantità di tonno rosso pre stabilite, controllare e certificate. Infatti in caso comprassi il nostro tonno rosso siciliano fresco verrà spedito il certificato ICCAT in allegato. Dal momento che in questi giorni è iniziato il periodo di pesca del tonno rosso vi suggeriamo una ricetta con tonno molto semplice che mira ad esaltare il vero gusto di questa eccezionale materia prima e la sua freschezza: la tartare di tonno Ingredienti: trancio di tonno rosso freschissimo, Olio extra Vergine di Oliva (è consigliato un olio delicato per non coprire il sapore del tonno), pep bianco, sale marino integrale, scorza di limone siciliano, menta fresca. Affettare il tonno a cubetti e marinare il tonno con olio extravergine, scorza di limone (non troppa) e pepe bianco. Aggiustare con un pizzico di sale integrale , tritare la menta fresca e servire la tartare di tonno con la menta e con un nuovo giro d’olio.
Fotografia caricata da OIP
OIP
19/05/2017 10:58:35
Oggi diamo inizio all'interno delle nostre flash news alla rubrica ricette, come il nome del nostro sito pubblicheremo solo ricette italiane. La prima è un vero street food italiano gustoso e storico, stiamo parlando della ricetta originale della Mozzarella in Carrozza. L'origine di questa ricetta risale al XIX secolo, fu inventata per evitare gli sprechi quando gli ingredienti cominciavano ad essere meno freschi, quindi le persone iniziarono a mettere questo formaggio filante tra 2 pezzi di pane raffermo: il risultato fu eccezionale! Ingredienti per 4 persone: una mozzarella di bufala(unico vero tipo per la ricetta originale) da 350 gr, 8 fette di pane italiano fatto in casa o naturale , 2 uova , 4 filetti di acciuga sott’olio, farina, olio per friggere Tagliate la mozzarella a fettine e lasciatele scolare bene ; eliminate la crosta intorno alle fette di pane . Distribuite le fettine di mozzarella su 4 fettine di pane , poi aggiungete i filetti di acciuga , chiudete con un’altra fetta di pane e premete bene. Passate le fette di pane farcite prima nella farina e poi nelle uova leggermente sbattute ; scaldiamo abbondante olio per friggere e, non appena caldo, fate dorare da ambo le parti. Scolate e servite subito ben caldi.
Fotografia caricata da OIP
OIP
18/05/2017 11:32:28
Dato che nell'ultimo post abbiamo scritto del Pesto alla Trapanese ci saremmo sentiti in colpa se non vi avessimo suggerito il giusto formato di pasta italiana da abbinare: le Busiate Trapanesi. Ciò che rende perfetto questo matrimonio sono le stesse condizioni climatiche ed ambientali, ma anche la passione ed la conoscenza dei produttori sono fattori fondamentali. Le Busiate Trapanesi - Pastificio Campo infatti sono prodotte seguendo la ricetta tradizionale locale, usando solo farina di semola siciliana che ha un alto contenuto proteico, fondamentale per un'ottima tenuta della cottura.
Fotografia caricata da OIP
OIP
15/05/2017 16:22:02
Il Panettone, si sa, è un tipico dolce natalizio, ma chi dice che non si possa gustare questa deliziosa specialità anche al di fuori delle vacanze natalizie? Noi vendiamo tutto l'anno panettoni italiani artigiani di alta qualità. Se ti piacciono le novità prova il Panettone Premium Carta e Fiocco Pere e Cioccolato - Corsini, una piccola variante rispetto alla ricetta tradizionale.
Fotografia caricata da OIP
OIP
02/05/2017 11:40:49
Se sei stato in Sicilia saprai gia che la Caponata Siciliana è un must. La semplicità e la freschezza degli ingredienti rendono questa ricetta unico a e sublime. Così Azienda Agricola Adamo da vera Siciliana ha deciso di produrre la Caponata Siciliana Azienda Agricola Adamo seguendo la ricetta dei loro nonni usando solo ingredienti freschi Siciliani.
Fotografia caricata da OIP
OIP
28/04/2017 10:42:19

News riguardanti ricetta

Ricetta inviata da Gianluca: Ruote Pazze Pastificio Cavallieri con Melanzane e 'Nduja di Suino Nero Azienda Agricola Ferrari Adriano

Ricetta inviata da Gianluca: Ruote Pazze Pastificio Cavallieri con Melanzane e 'Nduja di Suino Nero Azienda Agricola Ferrari Adriano
Ingredienti: 500 gr. Ruote Pazze Pastificio Cavallieri 1 Melanzana 2 cucchiai 'Nduja di Suino Nero Azienda Agricola Ferrari Adriano Olio extravergine di Oliva Valli Trapanesi Sale integrale di Trapani Oro di Sicilia Ricotta di Pecora Salata Stagionata

RICETTA- 02/07/2014 - http://www.pasta-italiana.it/ ( Network O.I.P. )

Ricetta inviata da Luca: Fusilli Mancini con Verdure di Stagione

Ricetta inviata da Luca: Fusilli Mancini con Verdure di Stagione
500 gr. di Fusilli Mancini, Zucchine, Cipolle e Pomodorini, Primo sale di Pecora Siciliana caseificio Poma e Olio Franci La Cinciallegra. In pentola cuocere per circa 10/15 minuti 4 cipolle di piccola dimensione, 3 zucchine e 8 pomodorini entrambi sminuzzati aggiungere Olio La Cinciallegra e sale . In abbondante acqua salata,aggiungete i fusilli Mancini,cuocete per 10 minuti, scolate e saltate in padella con il resto degli ingredienti, impiattate e spolverate Primo sale di Pecora Siciliana.

RICETTA- 02/06/2014 - http://www.pasta-italiana.it/ ( Network O.I.P. )

Ricetta inviata da Silvia : Pappa al Pomodoro

Ricetta inviata da Silvia  : Pappa al Pomodoro
Ingredienti per 6 persone 700 gr Pomodori pelati - Az. Agr. Paolo Petrilli 2 spicchi di Aglio DI Nubia 1 litro Brodo granulare VEGETALE BIO senza glutammato Well 4 cucchiai Olio Extravergine di Oliva Bio - Adamo sale e peperoncino q.b. 400 gr di pane raffermo (tipo toscano) 10 foglie di basilico Parmigiano Reggiano 36 mesi Gratuggiato

RICETTA- 25/03/2014 - http://www.salsadipomodoroitaliana.it/ ( Network O.I.P. )

Ricetta inviata da Daniela:Busiate Trapanesi “Pastificio Campo” con Bottarga di tonno Yellowfin e Melanzane

Ricetta inviata da Daniela:Busiate Trapanesi  “Pastificio Campo” con Bottarga di tonno Yellowfin   e Melanzane
Ingredienti per 4 persone: 400 gr di Busiate Trapanesi “Pastificio Campo” 1 melanzana 20 mandorle siciliane di Castelluzzo Bottarga di tonno Yellowfin La Bottarga di tonno Group Ricotta salata Marzolina 1 spicchio d’aglio di Nubia Olio extra vergine d’oliva Valli Trapanesi

RICETTA- 14/03/2014 - http://www.pasta-italiana.it/ ( Network O.I.P. )

Ricetta inviata da Daniela: Risotto con asparagi , il caciocavallo e la burrata pugliese " Caseificio Olanda " .

Ricetta inviata da Daniela: Risotto con asparagi , il caciocavallo e la burrata pugliese  Caseificio Olanda  .
Ingredienti per 4 persone : 400 gr. di Riso Carnaroli Principato di Lucedio 400 gr. di Asparagi freschi 1 lt di brodo granulare CLASSICO BIO senza glutammato Well ½ cipolla Olio extra vergine di oliva siciliano Valli Trapanesi 1 bicchiere di vino bianco 250g di burrata pugliese " Caseificio Olanda " Caciocavallo Pugliese " Caseificio Olanda "

RICETTA- 05/03/2014 - http://www.formaggioitaliano.com/ ( Network O.I.P. )

Ricetta inviata da Francesco: Maccheroni Pastificio Mancini con Peperoni e 'Nduja di suino nero

Ricetta inviata da Francesco: Maccheroni Pastificio Mancini con Peperoni e 'Nduja di suino nero
Ingredienti: 500 gr. Maccheroni Pastificio Mancini, 1 peperone giallo, 50 gr. 'Nduja di suino nero, Olio extravergine di oliva Biologico Adamo, Caciocavallo siciliano Caseificio Poma grattugiato sale.

RICETTA- 30/01/2014 - http://www.salumiitaliani.com/ ( Network O.I.P. )

Ricetta inviata da Francesca: Manzo all'Olio

Ricetta inviata da Francesca: Manzo all'Olio
Ingredienti: 1 kg. Cappello del prete 20 gr. Bottarga di tonno Blufin "la Bottarga di Tonno Group" 4 spicchi di Aglio di Nubia 1/2 litro Olio Extravergine di Oliva Biologico Adamo 2 bicchieri di acqua Sale integrale di Trapani 1 cucchiaio di pane grattugiato 1 cucchiaio di Cacio Cavallo Caseificio Poma grattugiato prezzemolo

RICETTA- 18/01/2014 - http://www.prodottiesaporiregionali.it/ ( Network O.I.P. )

Ricetta inviata da Donatella: Macco di Fave

Ricetta inviata da Donatella: Macco di Fave
Ingredienti: 250 gr. Fava larga di Leonforte "Agrirape" 1carota,1cipolla, 1patata, Olio Extravergine di oliva Biologici Adamo, 1 spiccio di aglio di Nubia, 1cucchuaino di Finocchietto selvatico Campisi, peperoncino.

RICETTA- 07/01/2014 - http://www.prodottiesaporiregionali.it/ ( Network O.I.P. )

Ricetta inviata da Carlo: Tagliatelle di Tumminìa Azienda Agricola Fastuchera con Sugo alla Siciliana

Ricetta inviata da Carlo: Tagliatelle di Tumminìa Azienda Agricola Fastuchera con Sugo alla Siciliana
Ingredienti 2 spicchi aglio di Nubia Peperoncino Olio extra vergine biologico Adamo Salsa di pomodoro Casa Morana Pomodoro fresco Agnello Salsiccia Vitello 2 cucchiaini Di zucchero Finochietto selvatico Campisi

RICETTA- 02/01/2014 - http://www.pasta-italiana.it/ ( Network O.I.P. )

Ricetta inviata da Salvatore: Mezzi Paccheri rigati Petrilli con Ricciola e Pistacchio Pomodorini Dauna

Ricetta inviata da Salvatore: Mezzi Paccheri rigati Petrilli con Ricciola e Pistacchio Pomodorini Dauna
Ingredienti:Pasta Biologica Petrilli - Mezzi Paccheri Rigati, circa 20 Pistacchi, 1 spicchio di aglio di Nubia, 300 gr di Ricciola fresca, 10 pomodorini sotto sale Masseria Dauna, olio extravergine di oliva Valli Trapanesi, una spruzzata di vino bianco.continua....

RICETTA- 31/12/2013 - http://www.pasta-italiana.it/ ( Network O.I.P. )

Domande su ricetta

C'e una ricetta per lumache?
Domanda posta da: ( 17/01/2016)

Salve a chi interessa ho trovato la ricetta originale del Bunet piemontese fatto coi fagioli di Saluggia, che trovo al Supermercato(il Gigante) è OTTIMO anche coi classici burlotti
Domanda posta da: Gallo Bernardo ( 29/10/2015)

Salve
tempo fa lessi una ricetta per fare il Bonet Piemontese coi fagioli di Saluggia, ma ho perso la ricetta.Mi potete aiutare????? Grazie Dino

Domanda posta da: GALLO BERNARDO ( 07/04/2015)

Seguendo la ricetta di Carlo da San Vito, vorrei preparare la pizza utilizzando la Farina di Tumminia. Secondo voi, è meglio utilizzare la farina integrale o la farina semintegrale di Tumminia per la pizza?
Domanda posta da: Rosa ( 18/01/2015)

Dalla descrizione pare una Ricotta infornata è molto tempo che la cercavo ,ma vortrei essere sicuro che sia il prodotto che cerco ,ho un ristorante e mni piacerebbe fare la Pasta Alla Norma nella ricetta originale ,ma dalle nostre parti si trova la ricotta salata quelòla industriale , io cerco un prodotto artigianale ,mi può dare delucidazioni
Domanda posta da: Il Volto ( 08/05/2014)

Tra le molte paste artigianali presenti quel mi consigliate per un piato estivo di pasta fredda. e mi date una ricetta
Domanda posta da: Marialuisa ( 29/04/2014)

Mi date la ricetta dei taralli con lo zucchero o (scileppo)? Grazia
Domanda posta da: ( 12/04/2014)

Mi date la ricetta dei taralli con lo zucchero o (scileppo)? Grazia
Domanda posta da: ( 12/04/2014)

Buonissima davvero la pasta di Tumminia ,per essere una pasta integrale tiene ottimamente la cottura ,ora la voglio provare come piatto estivo freddo ,poi ti invio la ricetta .
Domanda posta da: Dona ( 03/04/2014)

Posso cucinare questi spaghetti per la classica ricetta cacio e pepe.
Domanda posta da: Alice ( 16/11/2013)

Il piatto preferito da mio marito e' la Cacio e Pepe , visto che date suggerimenti specifici e competenti sui formati ,ma soprattutto sui produttori da utilizzare a seconda della ricetta , volevo sapere , quale fosse lo spaghetto migliore per farla . Grazie mille
Domanda posta da: Lì vietata ( 21/10/2013)

E' vero che i Maccheroncini di Campofilone possono essere cucinati anche senza farli bollire ,ho letto una ricetta di una blogger e li immergeva direttamente nel sugo.
Domanda posta da: Lauretta ( 13/10/2013)

Quale Pastificio è il più adatto per fare la grande ricetta siciliana di Pasta con le sarde, grazie Luca
Domanda posta da: Luca ( 29/09/2013)

Buongiorno ho fatto una variante della vostra ricetta "PASTA CON LE SPACCATELLE, LA RICOTTA FRESCA E LE OLIVE TAGGIASCHE " usando la Pasta di Gragnano ( i tortiglioni ) i pomodori di San Marzano al posto delle spaccatelle e le olive taggiasche Marvaldi . Buona!
Domanda posta da: Beppe ( 24/09/2013)

Mi è stata regalata una bottiglietta di colatura di alici, avete un ricettario di come utilizzarlo al meglio, su quale indirizzo email posso trovarlo? Sono di Sassuolo (MO) dove posso trovare i Vostri prodotti?
Nel ringraziarVi mi è gradita l'occasione per porgerVi distinti saluti.

Domanda posta da: Marcello Giusti ( 09/09/2013)

uno dei pesti classici più buoni che abbia mangiato ,l'ho cucinato con le trenette alle vongole ,vi spedisco la ricetta . Ciao Adele
Domanda posta da: Adele77 ( 18/08/2013)

Ho fatto gli arancini di riso seguendo la vostra ricetta ,ottimi ,vi suggerisco anche di farli con speck e pistacchi ,sono buonissimi
Domanda posta da: Martina ( 27/07/2013)

Avete della Pasta Siciliana nel vostro sito internet,volevo fare la ricetta della pasta 'ncasciata ?
Domanda posta da: Mariella ( 15/04/2013)

Ho letto la ricetta ideale con le fave il pecorino ed il guanciale , io li vorei cucinare alla Carbonara con pancetta e zucchine ,si adatta come formato secondo voi o l'uovo non si amalgama bene come nel caso del pacchero liscio.

Domanda posta da: Carlà ( 17/03/2013)

Mangiare anche solo la minestrina con questa pasta di Campofilone diventa tutto un altro piatto ,con in aggiunta il Fois Gras come nella ricetta proposta un "signor" piatto ,potreste proporre altri piatti con la pastina di Campofilone
Domanda posta da: mery84 ( 09/03/2013)

Qual'è il formaggio originale della ricetta per i pizzoccheri.
Domanda posta da: SANDRA ( 19/02/2013)

Ho assaggiato tutti i tipi di riso del Principato di Lucedio li trovo favolosi ,non hanno niente a che vedere con quaelli che si comprano al supermercato . Non ho mai visto una vostra ricetta di questo riso integrale ,mi date una dritta su come cucinarlo al meglio.
Domanda posta da: Sabrina ( 17/02/2013)

Mi sa dire quanto zafferano devo mettere per un risotto di 6 persone,vorrei seguire la ricetta che avete pubblicato del risotto alla milanese.grazie sandra
Domanda posta da: sandra68 ( 26/01/2013)

Ho fatto con i Lumaconi della Gragnano in Corsa una ricetta con i prodotti comprati da voi ,ho fatto le fotografie ,la vorrei inviare ,ma non sono molto pratica ,come posso fare.
Domanda posta da: Piera ( 25/01/2013)

Bella e facile la ricetta dei cannoli siciliani ,dalla fotografia non si capisce la dimensione ,me la potete indicare
Domanda posta da: Maria ( 22/01/2013)

Ho visto la ricetta del pane carrasau con il Tartufo bianco a Base di Burro ,se deve mettere prima della cotttura o sopra a fine cottura .
Domanda posta da: Mia ( 20/01/2013)

Mi piaccionno le paste aromtizzate ,le trovo particolari e rapide ,ma lapanna come suggerito in questa ricetta sommata alla pasta ,mi fa ingrassare,con cosa la posso sostituire di meno pesante
Domanda posta da: Laura ( 03/12/2012)

Ho provato a fare le panelle seguendo la vostra ricetta ,davvero buone ,non le avevo mai assaggiate fatte in casa ,sono molto meglio .
Domanda posta da: Arianna ( 25/11/2012)

Mi suggerite una ricetta da preparare con la Colatura di Alici di Cetara?
Per quanto si conserva dopo averla aperta?


Domanda posta da: walter ( 13/11/2012)

E' un bel formato di pasta ma difficile da cucinare mi sapete dire una ricetta non complicata per cucinarli ,già che ci siete mi dite anche con che vino abbianarli .
Domanda posta da: lella ( 09/11/2012)

una ricetta sfiziosa x cucinare le fave '
Domanda posta da: manu ( 07/11/2012)

la cottura dei "TESTAROLI" deve essere ultimata in forno come ho letto in una ricetta o semplicemente bollita ?
Domanda posta da: manu ( 07/11/2012)

C'è scritto che è adatta per condire piatti di pasta ,ma deve essere cotta o messa semplicemente sopra. Io metterei il tartufo ovunque , è l'ho preso anche in vasetto a scaglie mi da una ricetta veloce .
Domanda posta da: Carla ( 30/10/2012)

Oggi pranzo Valtellinese Pizzoccheri e Bresaola ottimi!!!!
Provateli! Trovate la ricetta su:http://carlodasanvito.wordpress.com/

Domanda posta da: carlodasanvito ( 24/10/2012)

Ma cosa non è questa ricetta dei Maccheroncini di campofilone ,,una pasta da 10 e lode ,Domani farò la sfoglia avete una ricetta da non con ragù da consgliare . Conoscevo la pasta di campofilone ,ma questa è davvero eccezionale .
Domanda posta da: Saretta ( 17/10/2012)

Oggi pranzo domenicale classico , Pasta col sugo ,un ragù di vitello tagliato a coltello con i prodotti OIP e rivisitazione personale del manzo all'olio ,ricetta del bresciano ,potte vedere le fotografie e le ricette qui : http://carlodasanvito.wordpress.com/

Domanda posta da: Carlo da San Vito ( 14/10/2012)

Avete una ricetta tipicamente siciliana da proporre per queta bellissima fava ?
Domanda posta da: laura ( 09/10/2012)

Mi piace tanto la Burrrata pugliese l'ho assaggiata con la pasta quest'estate ad Andria era favolosa ,voi avete dei suggerimentidi qualche ricetta e........ sarà fresca come quella che ho mangiato ?
Domanda posta da: elena ( 04/10/2012)

Ottimo il vostro pesto alla genovese ,ho seguito la ricetta delle lasagne di campofilone mettendo il vostro pesto in 20 minuti erano in tavola ,ha un gusto delicato e non è pesante.
Domanda posta da: Maria Rosa ( 04/10/2012)

ha una ricetta per gli scialatielli una pasta che non ho mai cucinato ,anche perchè non si trova facilmente al supermercato .
Domanda posta da: wanda ( 03/10/2012)

mi può indicare una ricetta con la Culaccia del salumificio Rossi
Domanda posta da: Laura ( 02/10/2012)

Sono ancora Cristina ,ho provato la Bottarga con i pomodorini come mi aveva consigliato ,....buona ,ha un'altra ricetta sempre con delle verdure da consigliarmi . Merci
Domanda posta da: Cristina ( 02/10/2012)

mi date una ricetta per fare il Cus Cus ? Grazie
Domanda posta da: aldo ( 30/09/2012)

Mi potete indicare una ricetta con i formaggi , per gustare appieno l'aceto balsamico 3 Medaglie d'Oro Riccardo Giusti . grazie
Domanda posta da: sergio ( 20/09/2012)

OIP S.R.L.

La più grande boutique del cibo ITALIANO di qualità ad un prezzo equo.
MAGAZZINO DI SPEDIZIONE: Via Nicolò Copernico 5/7 - 25020 Flero ( BS )
C.F./P.IVA/Reg. Impr. Brescia: 03443730985 - REA: BS 534780 - Capitale Sociale Euro 80.400,00 Interamente versato

Tel.: +39.0303581121
Email: info@soloprodottiitaliani.it - PEC: info@pec.soloprodottiitaliani.it

Il Progetto

Lingue/Languages
Lingue/Languates project OIP

Visitatori del giorno: 3177


ECOMMERCE CERTIFICATO
ECOMMERCE CERTIFICATE

E-Commerce Certificato

PAGINE CIFRATE HTTPS
ENCRYPTED HTTPS PAGES

I installed a Let's Encrypt certificate on our website
I installed a Let's Encrypt certificate on our website.

PAGAMENTI SICURI
SECURE PAYMENT METHODS

Secure Payments
Pay with PayPal

CORRIERI SPECIALIZZATI
COURIER SPECIALIZED

Currier for OIP